in

Imitazione Crozza Vasseur: dopo Binotto tocca al nuovo team principal [VIDEO]

Tempo di lettura: < 1 minuto

Una nuova, esilarante e provocatoria imitazione interessa il mondo della Formula 1 e della Ferrari in particolare. L’imitatore in questione è Maurizio Crozza, capace di ironizzare sul nuovo team principal della Rossa. Frederic Vasseur. Dopo l’imitazione di Binotto, il comico genovese ha ironizzato sui risultati della Ferrari e del manager ferrarista.

Imitazione Crozza Vasseur: dopo Binotto tocca anche al francese [VIDEO]

Dopo aver imitato Mattia Binotto, Maurizio Crozza ha deciso si cimentarsi nella parodia del nuovo team principal della Ferrari. Ad essere imitato dal comico è quindi il francese Frederic Vasseur, ironizzando su quanto accaduto durante l’ultimo gran premio. Con la stagione che non è iniziata nel migliore dei modi per la Scuderia di Maranello, Crozza ha deciso di sdrammatizzare inscenando il ritiro di Leclerc a Sakhir:

Quando uno entra in Ferrari è rovinato e bisogna bere. La macchina si è sbriciolata tutta e abbiamo messo lo scotch. L’alettone traballava così tanto che sembrava Shakira. Per la prossima gara sto pensando di sostituire le nostre macchine con le Yaris. Almeno con quelle, forse, riusciamo ad arrivare a traguardo. Se Leclerc invece di venire ai box avesse continuato la gara in Vespa, almeno sarebbe arrivato alla fine. Leclerc si ferma sempre perché la sua macchina ha il numero 16. Uno più sei fa sette, cioè il numero del meccanico. Mai come in questo momento dobbiamo stare attenti. Noi dobbiamo partire: nel nostro DNA non c’è quello che è appena avvenuto. Iva Zanicchi mi ha detto che la sua amica Morgana le aveva confidato che io sono un alieno. Lei ha ragione, ma comunque non posso lasciare la Terra perché ho una missione: fare una diretta al giorno sui social. D’altronde me lo chiedono le persone”.

commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Loading…

    0
    Michelle Yeoh

    La moglie di Jean Todt ha vinto un Oscar: ecco chi è Michelle Yeoh

    susie wolff

    Una donna in F1? Ancora troppo presto per Susie Wolff