in

In calo il mercato auto: a febbraio è -12,3% sul 2020, ultimo mese prima della pandemia

Mercato auto maggio 2019
Tempo di lettura: 3 minuti

Dopo la caduta del 14% registrata a gennaio, prosegue anche a febbraio il calo consistente  del mercato dell’auto. Nel secondo mese dell’anno le immatricolazioni di autovetture sono state 142.998, con una riduzione del 12,3% rispetto alle 163.124 del febbraio 2020 (mese ancora non  coinvolto dal pieno della crisi pandemica), confermando una tendenza in discesa che rischia di  assumere carattere di cronicità in assenza di interventi. Il 1° bimestre archivia un calo del 13,1%  a 277.145 unità. 

“Il dato sulle immatricolazioni di febbraio conferma la pesante condizione in cui versa il  mercato dell’automotive, una situazione critica che fa presagire un drammatico e ulteriore  peggioramento quando prevedibilmente a fine marzo, inizio aprile, i fondi destinati agli  incentivi saranno esauriti”, avverte Michele Crisci, Presidente dell’UNRAE, l’Associazione delle Case automobilistiche estere. “Auspichiamo – aggiunge – che il Governo faccia propria  l’analisi sui dati sconfortanti del settore e decida di rinnovare quanto prima il sistema degli  incentivi, il cui utilizzo sta dimostrando un grosso beneficio ambientale: le nostre valutazioni,  basate sui dati delle vendite, indicano che l’incentivazione governativa dei mesi estivi è stata  usata per il 60% per l’acquisto di auto ‘verdi’ ed Euro 6 a fronte della rottamazione di vetture  obsolete e inquinanti”.  

Ai benefici per l’ambiente si contrappone invece un fattore negativo per l’economia del  Paese: “I dati elaborati dall’UNRAE sull’andamento del mercato – afferma Michele Crisci –  indicano nel 2020 una perdita di fatturato per il settore pari a 10 miliardi di euro, che per le  casse dello Stato si traduce in mancate entrate in termini di IVA per 1,8 miliardi; una cifra  rilevante alla quale, nell’ipotesi pessimistica di una ulteriore depressione del mercato dell’auto,  si rischia di aggiungere anche la chiusura di aziende e la perdita di migliaia di posti di lavoro  con i relativi danni economici e sociali”.  

Tra i motivi che rallentano la ripresa del settore, l’UNRAE aggiunge la penalizzazione fiscale  delle auto concesse dalle aziende ai dipendenti come fringe benefit: “l’inasprimento della  tassazione dovuto al nuovo ciclo di prova WLTP per misurare le emissioni, ed il mancato  adeguamento dei valori da NEDC a WLTP come avvenuto per le fasce degli incentivi – dice  Crisci – colpisce un settore, quello delle auto aziendali, che nel resto d’Europa è in crescita e  raggiunge quote del 63% in Germania, del 54% in UK, del 53% in Francia, del 50% in Spagna,  mentre in Italia è fermo al 36% per l’elevata imposizione fiscale cui è sottoposto rispetto agli  altri grandi mercati europei”.

Mercato auto febbraio 2021: top 5 per segmenti (dati UNRAE al 28/02/2021, % sul mercato)

Segmento A (18,1%): Fiat Panda, Fiat 500, Suzuki Ignis, Toyota Aygo, Kia Picanto

Segmento B (39,3%): Lancia Ypsilon, Ford Puma, Toyota Yaris, Citroen C3, Opel Corsa

Segmento C (28,3%): Jeep Renegade, Fiat 500X, Volkswagen T-Roc, Peugeot 3008, Dacia Duster

Segmento D (12,3%): Volkswagen Tiguan, Ford Kuga, BMW X1, Audi Q3, Skoda Octavia

Segmento E (1,8%): Audi A6, Mercedes GLE, Audi Q8, Mercedes GLE Coupé, BMW X5

Segmento F (0,3%): Porsche 911, Mercedes Classe S, Porsche Panamera, Maserati Ghibli

Mercato auto febbraio 2021: top 5 per alimentazione (dati UNRAE al 28/02/2021, % sul mercato)

Benzina (32,8%): Fiat Panda, Citroen C3, Opel Corsa, Peugeot 208, Volkswagen T-Cross 

Diesel (25,0%): Peugeot 3008, Jeep Renegade, Fiat 500X, Fiat Tipo, Volkswagen Tiguan

GPL (5,2%): Dacia Sandero, Dacia Duster, Renault Clio, Fiat Panda, Ford Fiesta

Metano (2,4%): Volkswagen Polo, Seat Arona, Skoda Kamiq, Fiat Panda, Seat Ibiza

Ibride HEV/MHEV (28,8%): Fiat Panda, Lancia Ypsilon, Toyota Yaris, Ford Puma, Fiat 500

Ibride plug-in (3,4%): Jeep Compass, Renault Captur, Volvo XC40, Jeep Renegade, BMW X1

Elettriche (2,4%): Fiat 500, smart fortwo, Renault Twingo, Renault Zoe, Tesla Model 3

Mercato auto febbraio 2021: la top ten delle auto più vendute in Italia (dati al 28/02/2021 – fonte: UNRAE)

  1. Fiat Panda (13.492)
  2. Lancia Ypsilon (3.866)
  3. Ford Puma (3.855)
  4. Toyota Yaris (3.741)
  5. CItroen C3 (3.735)
  6. Opel Corsa (3.550)
  7. Renault Clio (3.458)
  8. Jeep Renegade (3.406)
  9. Fiat 500X (3.345)
  10. Fiat 500 (3.218)

Comments

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

    Loading…

    0
    prezzi Peugeot 508 Peugeot Sport Engineered

    Peugeot 508 Peugeot Sport Enginereed: i prezzi per il mercato italiano

    bridgestone sport

    Nuovo Bridgestone Potenza Sport è primo equipaggiamento di MC20 e Huracan STO