in

Imparato, CEO Alfa Romeo, sogna una nuova Duetto e affonda l’erede della 4C

4C Coupè Competizione
Alfa Romeo 4C Coupè Competizione
Tempo di lettura: < 1 minuto

Jean-Philippe Imparato, CEO di Alfa Romeo, ha rilasciato delle dichiarazioni alla stampa inglese sull’amato brand italiano da lui diretto facendo un excursus tra passato e futuro passando, naturalmente, per il presente. Secondo Imparato, il Biscione non deve temere la “concorrenza interna” in Stellantis di brand premium come Lancia e DS.

L’amministratore delegato ne è certo per via delle profonde caratteristiche differenti tra i marchi, in quanto Alfa Romeo è la sportività Made in Italy, Lancia rappresenta l’eleganza italiana e DS è il lusso francese.

Jean-Philippe Imparato esclude una nuova 4C

Alfa Romeo in passato è stata capace di sorprendere tutti lanciando autovetture come la 8C Competizione e la 4C. Stando a quanto riferito da Imparato, però, stavolta non andrà così, in quanto il brand mira a lanciare l’offensiva nei giusti segmenti, al percorso verso l’elettrificazione e conferire una base finanziaria solida al marchio. In parallelo, stanno studiando proposte in linea con la storia e lo stile Alfa, accontentando tuti gli alfisti, a tal riguardo, la GTA e la GTAm hanno segnato un punto di partenza con 500 vendite in due mesi, 84 delle quali in Giappone.

Quindi a rigor di logica, vetture come la 4C non verranno più commercializzate fino a quando non si raggiungerà il giusto livello di redditività in ogni angolo del pianeta. Sarà allora che Imparato inizierà a pensare di costruire qualcosa che sogna da tempo: una nuova Duetto.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Loading…

    0

    Lamborghini vince il premio Green Star 2022 per l’attenzione alla sostenibilità

    Range Rover Sport 2022: ecco cosa sappiamo prima della presentazione