venerdì, 18 Settembre 2020 - 16:19
Home / Notizie / Curiosità / Inchiesta: quali sono i costi reali delle riparazioni auto?

Inchiesta: quali sono i costi reali delle riparazioni auto?

Tempo di lettura: 2 minuti.

Quali sono i costi reali delle riparazioni? E che rapporto c’è fra valore dell’auto e spesa in officina o in carrozzeria? Per rispondere a queste domande la Dat Italia, azienda che si occupa della gestione delle quotazioni dell’usato e dei listini del nuovo, ha analizzato i costi delle riparazioni più frequenti.

Lo studio ha preso in considerazioni danni derivanti da sinistri lievi (che coinvolgono solo i paraurti) e quelli di una certa entità (prevedono la sostituzione completa di paraurti, parafango e gruppo ottico).

E non sono mancate le sorprese: la prima riguarda il fatto che marchi blasonati, Bmw, Audi e Mercedes non hanno i costi di riparazione più cari, anzi. La seconda il fatto che rapportando i prezzi delle riparazioni al listino dell’auto nuova, a essere più penalizzate sono le auto più piccole. Un fenomeno che secongo gli analisti va ricercato nella particolare politica commerciale realizzata in questi anni dai brand di lusso: per sfatare il più classico dei luoghi comuni (“tagliandi e riparazioni da rapina”) questi marchi hanno lavorato con cura per limare i prezzi delle riparazioni per renderli perfettamente paragonabili a quelli praticati dalla concorrenza meno blasonata.

Un processo lungo e delicato che inizia a dare i suoi frutti.
Tornando alla ricerca, le auto prese in considerazione sono quelle più vendute nel 2012 e per “riparazione” intendiamo la sostituzione completa (ricambi + manodopera) dei componenti danneggiati con quelli nuovi. Le logiche di sostituzione e tempi di riparazione sono quelli dei costruttori automobilistici: i dati sono così perfettamente confrontabili tra loro.

Da questo confronto arrivano poi interessanti spunti sull’annosa questione “conviene riparare o sostituire?” perché davanti a queste tabelle è facile per ogni automobilista capire se il preventivo del piccolo artigiano (che tende a riparare piuttosto che a sostituire, un’arte che speriamo non vada a sparire) sia conveniente o no. Non si vuole, in sintesi, fare i conti in tasca a nessuno (assicurazioni, artigiani/carrozzieri, consumatori) ma solo offrire alcuni spunti di riflessione per gli automobilisti, sia per quanto riguarda le riparazioni che l’acquisto dell’auto nuova: fino ad oggi costi di riparazioni così dettagliati non erano mai stati messi così a confronto.

Autore: Guido Casetta

Laureato in Scienze Politiche, sono cresciuto a pane e automobili. Scrivo per professione, guido per passione!

Potrebbe interessarti

ds drive assist

DS 3 Crossback: un abitacolo creativo, di design e personalizzabile

DS 3 Crossback sfoggia un abitacolo interno dove elementi creativi richiamano e seguono lo stile …