in

Interni Ford Kuga 2020: cosa cambia con la nuova generazione

interni ford kuga
Tempo di lettura: 3 minuti

Completamente rinnovata nel segno dell’elettrificazione, con due versioni ibride disponibili a listino, nuova Ford Kuga 2020 propone, tra le varie novità, interni completamente rivisti rispetto alla precedente generazione. Vediamo, dunque, come cambiano gli interni di Ford Kuga 2020.

Gli interni di Ford Kuga vanno di pari passo con l’approccio tecnologico che questa nuova generazione ha portato su strada, non solo dal punto di vista dell’elettrificazione ma, anche, del debutto di nuovi ADAS tra cui va segnalato il nuovo CO-PILOT, disponibile con il solo cambio automatico.

Sempre in abitacolo, Ford fa debuttare il modem integrato FordPass Connect, un router Wi-Fi che permette di collegare fino a 10 dispositivi e di dialogare con l’app FordPass, scaricabile sul vostro smartphone e di sicuro aiuto per la programmazione del vostro viaggio o, per le versioni ibride, per programmare le ricariche e tanto altro ancora.

Dal punto di vista dell’abitacolo, prima di parlare dello spazio disponibile a bordo, vanno segnalate diverse differenze a seconda dei 6 allestimenti disponibili (Plus, Titanium, Titanium X, ST-Line, ST-Line X e la lussuosa Vignale).

Fin dalla base troviamo i sedili posteriori scorrevoli (spazio massimo per le gambe 1,03 metri), supporto di ricarica wireless per lo smartphone, cruise control con limitatore di velocità, Start&Stop e il SYNC 3 con DAB, Apple CarPlay, Android Auto, touchscreen TFT da 8″, navigatore, Traffic Message Channel (TMC), Bluetooth, due USB e comandi al volante.

Già la versione Titanium aggiunge, rispetto alla precedente configurazione, sistema Keyless Entry e Keyless Start Ford (apertura e chiusura senza chiavi e pulsante d’accensione), clima automatico bi-zona, illuminazione ambiente LED, specchietto retrovisore fotocromatico e battitacco in acciaio. La Titanium X, a sua volta, si arricchisce di bracciolo posteriore con portabicchieri ripiegabile, Driver Alert System, impianto audio premium B&O e sedili in pelle parziale.

Con un approccio più marcato alla sportività, gli interni di Kuga ST-Line propongono a loro volta il volante sportivo ST-Line con cuciture rosse, il tecnologico quadro strumenti digitale da 12,3″, pomello del cambio rifinito in pelle con inserto in alluminio satinato e cuciture rosse. La ST-Line X, a sua volta, aggiunge i sedili Sensico Premium touch.

Chiudiamo con gli interni di Ford Kuga Vignale, più votata al lusso e alla praticità: troviamo quadro strumenti in pelle, head-up display, sedile conducente con regolazione elettrica a 10 vie e supporto lombare con regolazione elettrica, interni in pelle totale con funzione memoria e sedili anteriori riscaldabili.

Piccola novità per la versione ibrida plug-in, disponibile con solo cambio automatico dove, tra l’altro, si segnala il debutto della modalità L (tasto centrale), la quale permette un maggiore recupero di energia, da stoccare nelle batterie, sia in frenata sia in decelerazione. La novità, dicevamo, è il tasto EV, il quale, una volta premuto, permette di selezionare la modalità di guida solo in elettrico, la “volontà” di preservare batteria per un successivo tratto, la modalità ibrida automatica e, in ultimo, la possibilità di sfruttare il motore termico benzina per ricaricare la batteria. Un tasto importante per la Ford più elettrificata di sempre.

A fianco al tasto EV, il tasto dell’Active Park Assist. Quest’ultimo consente a Kuga di completare in autonomia la manovra di parcheggio ma anche in questo caso è un optional che si paga sempre a parte e che viene compreso nel Co-Pilot Pack, a 1.000 euro (Adaptive Cruise Control con Stop&Go e Traffic Jam su versioni con cambio automatico; Speed Sign Recognition, Monitoraggio della stanchezza del conducente, BLIS, Active Park Assist, telecamera anteriore e posteriore, door edge protector).

Interni Ford Kuga 2020: c’è più spazio a bordo

Essendo aumentata di dimensioni, anche all’interno Ford Kuga 2020 offre più spazio. Nel dettaglio, ci sono 4,3 centimetri in più per le spalle e 5,7 per le sedute, mentre la fila posteriore si contano 2 centimetri in più per le spalle e 3,6 per le sedute. In generale, la sensazione di spaziosità è tangibile.

Sono invece inediti i sedili posteriori riscaldati, disponibili in optional con il Winter Pack (sedili anteriori e posteriori riscaldabili, sbrinatore rapido, volante riscaldabile), un pacchetto che costa 500 euro per la Kuga Vignale e 750 euro per gli altri allestimenti.

Dì la tua

recovery fund giuseppe conte

Recovery Fund: raggiunto l’accordo. Gli incentivi auto possono finalmente arrivare?

Lamborghini Urus n10.000

Prodotto l’Urus numero 10.000: Lamborghini festeggia