domenica, 22 aprile 2018 - 1:17
Home / Notizie / Mercato / Intervista a Massimo Faraò sulle attività nelle Home of Quattro di Audi

Intervista a Massimo Faraò sulle attività nelle Home of Quattro di Audi

Tempo di lettura: 3 minuti.

A margine della 34° edizione dell’Uovo d’Oro 2015 tenutasi a Sestriere abbiamo intervistato Massimo Faraò, Direttore Marketing Audi Italia, al quale abbiamo chiesto di tracciare un primo bilancio delle attività svolte con le Audi Home of Quattro nel periodo invernale e quali attività ha in previsione la Casa dei Quattro Anelli nei prossimi mesi.

Gli scenari montani e la stagione invernale sono da sempre la location ideale per esaltare le caratteristiche della trazione integrale quattro, pilastro tecnologico su cui si fonda il successo della automobili Audi e che viene scelto da circa il 40% della Clientela Audi.

Per evidenziare questo binomio, Audi ha scelto sul territorio italiano delle location in cui essere presente con molteplici attività durante il periodo invernale marcandole con il nome di “Home of Quattro”, quest’anno Madonna di Campiglio, Cortina, Val Gardena, Vialattea (Sestriere e Courmayeur). Questo coinvolgimento di Audi con il mondo della neve è per la Marca molto rilevante e nel corso degli anni si è tradotto in un solido legame, fino a farne uno dei capisaldi dei valori di Brand.

Alla luce delle numerose attività messe in campo con le Home of Quattro qual è il bilancio giunti al termine della stagione invernale?

Il bilancio è senza dubbi positivo. Si tratta di un format in grado di lavorare in armonia con le attività promosse dal territorio, dare valore agli accordi di sponsorizzazione con la FISI (Federazione Italiana Sport Invernali) – di cui la Casa di Ingolstadt è Automotive Partner per il nono anno consecutivo – e dare valore al Marchio essendo fisicamente presenti in location di un certo prestigio e consentendo le prove delle vetture attraverso le Audi driving experience direttamente sul posto. Anche se la presenza non è continuativa, come Courmayeur o in Val Gardena, siamo comunque stati presenti nelle giornate più rilevanti a seconda delle occasioni.

Audi Sestriere

A questo va anche aggiunto un presidio strutturato sul territorio, non solo a livello di loghi, ma con iniziative speciali come la Chef Cup in Alta Badia, con la presenza di ben 80 chef provenienti da tutto il mondo, che è stata un’ulteriore vetrina d’eccezione per la trazione quattro.

Il nostro è un format che muta a seconda dell’occasione, cercando di inserirsi sempre al meglio all’interno degli eventi particolari. Un esempio è il nostro supporto all’ormai tradizionale Trofeo Uovo d’Oro che già lo scorso anno ha visto la partecipazione del Marchio dei quattro anelli.

Quindi si tratta di un format in crescita, in continua evoluzione, che viene messo a punto settimana dopo settimana coinvolgendo in ogni occasione gli atleti della FISI, come i fratelli Marsaglia a Sestriere o Manfred Moelgg e Armin Zoeggler a Madonna di Campiglio per ribadire il nostro legame con la sportività e il nostro partner FISI.

Audi home of quattro sestriere

In tutte queste occasioni abbiamo, come detto, permesso alle persone di provare le vetture della performante gamma Audi, oltre che su strada, anche su neve e ghiaccio. Al volante di una ricca flotta di modelli RS, tra cui le potenti e sportive Audi RS 6 Avant e Audi RS 7 Sportback. Sono stati così realizzati migliaia di test drive durante il periodo invernale che oltre ad averci garantito una visibilità straordinaria hanno anche avvicinato nuovi clienti.

Quest’ultima settimana a Sestriere sono stati coinvolti nelle nostre driving experience non solo i clienti, ma anche concessionari e i nostri ViMP. Con questo termine intendiamo coloro che rientrano nel “Audi innovative thinking”, una piattaforma di comunicazione che mira ad individuare in Italia, all’interno di settori estremamente all’avanguardia, i massimi esponenti in termini di innovazione. Innovazione in tutte le sue connotazioni, intesa come forma di pensiero, progetto, capacità di innovare o semplicemente come attitudine all’andare oltre le righe. Un progetto ambizioso che riunisce i migliori esponenti dell’innovazione nel nostro Paese.

Parlando invece di futuro, cosa può dirci delle attività che Audi farà in primavere ed in estate?

Sicuramente saremo in Costa Smeralda, in Sardegna, in cui da anni ormai facciamo presidio del territorio. I rapporti con la montagna però non sono solo legati alla neve e quindi ci saranno diverse iniziative anche nel periodo estivo nelle nostre Home of Quattro montane come Madonna di Campiglio e in Val Gardena a cui potrebbero aggiungersi anche degli eventi in pista in qualche autodromo italiano. Per ora il tutto è ancora in fase di definizione e nelle prossime settimane ne saprete di più.

Autore: Federico Ferrero

Direttore Autoappassionati.it

Potrebbe interessarti

Libertà Peugeot

Con Libertà Peugeot cambia il modo di guidare un veicolo del Leone

Tempo di lettura: 1 minuto. Figlia di una moda iniziata ormai da qualche anno anche il costruttore francese si allinea …

something