domenica, 15 luglio 2018 - 21:32
Home / Notizie / Attualità / Italdesign festeggia il mezzo secolo al Parco Valentino 2018
Italdesign

Italdesign festeggia il mezzo secolo al Parco Valentino 2018

Tempo di lettura: 3 minuti.

Quale miglior occasione di un Salone che in quattro anni di vita vede crescere, anno dopo anno, il numero di visitatori, per festeggiare a dovere il mezzo secolo di vita? Italdesign sta organizzando le cose in grande per la quarta edizione di Parco Valentino – Salone Auto Torino, che si terrà dal 6 al 10 giugno.

Italdesign sarà così protagonista tra i viali del Parco Valentino e anche in numerosi altri eventi, così da andare incontro agli appassionati, tra la gente comune. Si parte dallo stand della Casa di Moncalieri che esporrà, a partire dal 6 giugno, l’ultimo novità. Si tratta di Pop.Up Next, ultima evoluzione dell'”auto volante” Pop.Up, il concept futuristico che anticipa di qualche decennio quello che potremmo veder volare nei cieli sopra le città nel giro di qualche decennio, non è solo un esercizio di stile. 

Trenta auto raccontano cinquant’anni di storia

All’interno del cortile del Castello del Valentino, per l’intera durata della manifestazione, saranno esposti circa trenta tra prototipi e modelli di produzione che hanno segnato la storia di Italdesign e, in molti casi, anche quella dell’automobile tout-court. I visitatori del Salone potranno così vedere da vicino e toccare con mano autentici miti come la De Lorean DMC 12, immortalata per sempre sul grande schermo dalla trilogia di Ritorno al futuro, la Golf GTI che, tra gli anni ’70 e ’80 fece sognare generazioni di neopatentati, o la Fiat Panda, qui in versione “safari” nel concept 4×4 Strip.

Non mancano prototipi che negli anni ’80 e ’90 si proponevano come soluzioni ai già stringenti problemi di traffico nei centri cittadini: la Biga del 1992 è una proposta di car sharing ante litteram, la Megagamma del 1978 fu, di fatto, il primo monovolume della storia dell’auto, mentre la Capsula del 1984 proponeva un’idea rivoluzionaria, mantenendo lo stesso telaio, con pochissime operazioni si poteva trasformare il veicolo da automobile a carroattrezzi, ambulanza, o minibus cambiandone la carrozzeria.

Ci sarà anche il primo prototipo realizzato in assoluto da Italdesign, la Bizzarrini Manta che venne costruita in appena quaranta giorni proprio per partecipare al Salone dell’Auto di Torino di cinquant’anni fa, che si sarebbe tenuto appena tre mesi dopo la fondazione dell’azienda.

Mostra dei Prototipi

La “Mostra dei Prototipi” vedrà protagonista il concept che diede origine all’Alfa Romeo Brera e il modello di stile della Volkswagen W12, concept car realizzata in più esemplari e sviluppata tra il 1997 e il 2002 e detentrice del record mondiale di velocità media nelle 24 ore con una prestazione che, nel 2001, fece registrare sul circuito di Nardò, l’impressionante velocità media di 322,891 km/h.

Italdesign 50: la storia in una app

Per l’occasione è stata realizzata “Italdesign 50″, una app per dispositivi mobili, sia Android sia iOS, che racconta la storia di ognuno dei modelli esposti. I visitatori potranno scaricare gratuitamente la app dai relativi store e visualizzare direttamente sul proprio smartphone una scheda relativa a tutti i modelli esposti all’interno del Castello del Valentino. Di ogni auto, una scheda racconterà in un breve testo, in italiano e inglese, la storia, le caratteristiche tecniche, alcune curiosità da “dietro le quinte” e, ancora, immagini, disegni preparatori e video esclusivi custoditi nell’archivio Italdesign.

I modelli esposti e presenti nella app sono: Bizzarrini Manta, Golf GTI, Lancia Megagamma, BMW M1, Fiat Panda 4×4 Strip, Italdesign Machimoto, De Lorean DMC 12, Italdesign Capsula, Italdesign Aztec, BMW Nazca C2, Italdesign Biga, Italdesign Columbus, Bugatti EB 112, Italdesign Lucciola, Lamborghini Calà, Italdesign Structura, Bugatti 18/3 Chiron, Maserati Buran, Aston Martin Twenty Twenty, Volkswagen W12, Alfa Romeo Brera (prototipo), Chevrolet Corvette Moray, Toyota Alessandro Volta, Ferrari GG50, Ford Mustang Concept, Italdesign Quaranta, Italdesign Namir, Italdesign Brivido, Italdesign GTZero, Zerouno, Duerta e Pop.Up Next.

9 giugno: il giorno dei Fan Club

Sabato 9 giugno è il giorno dedicato ai Fan Club: a partire dalle 9 del mattino si troveranno ai Murazzi gli appassionati di Fiat Panda, Alfa Romeo Brera, Maserati 3200 GT, VW Golf. Audi TT, BMW Mini – di questi ultimi due modelli Italdeisgn è stata responsabile per lo sviluppo ingegneristico. Sono attese circa trecento persone e circa centocinquanta vetture da tutta Europa. Gli equipaggi partiranno alle 10 e, dopo una sfilata  per le strade della città, si ritroveranno all’interno del cortile del Castello del Valentino.

Duerta, il secondo capitolo del marchio “Automobili Speciali” dedicato alla produzione di vetture esclusive in serie ultra-limitata, sarà l’apripista. Duerta, che in dialetto piemontese significa “aperta”, è la versione targa del progetto Zerouno, è una supersportiva con carrozzeria in fibra di carbonio, motore aspirato 5.2 da 610 cavalli che porta l’auto a superare i 300 km/h di velocità massima. Ne verranno prodotte, come già accaduto con la Zerouno Coupè, solo cinque esemplari.

Duerta parteciperà inoltre alla Supercar Night Parade in programma il 6 giugno dalle 21:00 alle 22:00.

« 1 di 2 »

Autore: Tommaso Corona

Potrebbe interessarti

Ferrari a Goodwood

Ferrari a Goodwood 2018: in “pista” motorsport e prototipi

Tempo di lettura: 2 minuti. Anche quest’anno Ferrari a Goodwood recita il ruolo da protagonista che le spetta ogni anno …

something