venerdì, 18 Settembre 2020 - 12:33
Home / Notizie / Attualità / L’Italia si ferma. L’annuncio da parte del Presidente Conte. Autostrade aperte?
italia ferma autostrade coronavirrus
Italia ferma autostrade coronavirus

L’Italia si ferma. L’annuncio da parte del Presidente Conte. Autostrade aperte?

Tempo di lettura: 2 minuti.

Con una drammatica conferenza stampa, il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha annunciato che l’Italia si ferma per sconfiggere il Coronavirus.

In Italia chiusi tutti i negozi tranne alimentari e farmacie. Trasporti restano garantiti. Chiusi bar, pub e ristoranti ad eccezione dei servizi di prima necessità, ma le autostrade restano aperte? Non è stata fatta esplicita menzione. “Gli effetti li vedremo tra 14 giorni”.

Di seguito la conferenza stampa integrale di oggi 11 marzo 2020 del presidente Conte.

A

Autostrade aperte a seguito del provvedimento?

Sempre dalla parte degli automobilisti, dopo l’annuncio fatto dal Presidente Conte, ci chiediamo se le autostrade sono aperte. Non c’è ancora un chiarimento ufficiale, ma durante l’intervento del Presidente del Consiglio è stato detto che i trasporti sono garantiti.

Il fatto che i trasporti siano garantiti significa che le autostrade sono aperte? Vi aggiorneremo a breve, quando avremo conferme ufficiali, se il riferimento ai trasporti garantiti è solo verso treni, bus e aerei oppure anche a strade e autostrade.

Fino ad oggi era necessaria l’autocertificazione per viaggiare, ma da domani 12 marzo 2020 potrebbe non essere più sufficiente.

Con riferimento alle disposizioni del DPCM del 9 marzo 2020, Autostrade per l’Italia comunicava che i bar e i ristoranti presenti lungo la rete autostradale in gestione erano chiusi dalle ore 18:00 fino alle ore 06.00 del giorno successivo. Con le nuove disposizioni bisognerà capire quale sarà la situazione sulle nostre autostrade.

Benzinai aperti

benzinai aperti coronavirus

Va precisato che non è necessario assaltare le stazioni di servizio perché saranno regolarmente aperte.

Benzinai aperti dunque anche durante questa emergenza da coronavirus perché rientrano in quella casistica di servizi di prima necessità.

Restano fuori dalla nuova stretta decisa dal governo per tutto il territorio nazionale “artigiani, idraulici, meccanici e pompe di benzina, perché servizi essenziali“. Lo ha reso noto Palazzo Chigi con una nota.

Autore: Redazione Autoappassionati.it

Potrebbe interessarti

archiproducts next

ArchiproductsNEXT: alla Milano Design City protagonista la mobilità sostenibile

Saranno gli spazi di Archiproducts Milano, via Tortona 31, dal 28 settembre al 10 ottobre …