venerdì, 18 Settembre 2020 - 9:29
Home / Notizie / Motorsport / Italian F.4 Championship Powered By Abarth: primi test ad Adria

Italian F.4 Championship Powered By Abarth: primi test ad Adria

Tempo di lettura: 1 minuto.

Il primo atto ufficiale dell'”Italian F.4 Championship Powered by Abarth” è rappresentato dalla sessione di test collettivi in programma venerdì 16 maggio sul circuito veneto di Adria.

Nell’occasione i giovani piloti che prenderanno poi parte al campionato avranno l’opportunità di prendere confidenza con le monoposto Tatuus F4 T014, con motore Abarth 1.4 T-Jet, con una potenza di 160 CV, ideale per rendere performante questa monoposto, rispettando le specifiche FIA relative alla guida dei piloti ‘over 15’.

Scopo di questa vettura è quello di permettere ai giovani talenti provenienti dal kart di mettersi in luce già dai 15 anni al volante di una monoposto molto formativa. Una filosofia in linea con quella dell’Abarth che, sin dai tempi del suo fondatore Carlo, ha permesso a generazioni di piloti di mettersi in luce a costi contenuti.

Nel 1.4 T-Jet, il motore Fire si unisce a un turbocompressore a inerzia ridotta, che consente di ottenere ottime prestazioni già a basso numero di giri. Ovviamente, per le monoposto il propulsore è stato “tarato” in ottica prestazionale e fa registrare valori di tutto rispetto: 160CV a 5 500 giri/minuto di potenza massima e una coppia massima di 240Nm a 3500 giri/minuto.

A pochi mesi dalla presentazione dell’iniziativa, la nuova automobile è quindi pronta per essere utilizzata in gara, dopo una lunga serie di collaudi positivi, effettuati dal direttore della Scuola Federale Aci/Csai, Raffaelle Giammaria sui circuiti di Vairano, Imola e Adria.

Sono al momento 8 i team impegnati in questa serie, fortemente voluta dalla FIA, il cui debutto agonistico è fissato l’8 giugno proprio sul circuito di Adria. L’ “Italian F.4 Championship Powered by Abarth” si articola su 7 appuntamenti sui circuiti più formativi d’Italia e d’Europa, con la conclusione a Barcellona il 19 ottobre.

 

Autore: Mauro Giacometti

Classe 88. Automotive Engineering. Mi piace la musica, ma… non quella bella, principalmente quella di cattivo gusto e che va di moda per poche settimane. Amo sciare, ma non di fondo: non voglio fare fatica. La mia auto ideale? Leggera, una via di mezzo tra una Clio Rs e una Lotus Elise. Ma turbo! Darei una gamba per possedere una “vecchia gloria” Integrale.

Potrebbe interessarti

esuberi ferrari

Ferrari e budget cap: 300 dipendenti sarebbero a rischio esubero

Che non tiri una bella aria a Maranello, specie dopo le recenti dichiarazioni di Camilleri …