giovedì, 26 aprile 2018 - 3:58
Home / Archivio / Jaguar XF in prima linea per lo studio dei tornado

Jaguar XF in prima linea per lo studio dei tornado

Tempo di lettura: 2 minuti.

Si sa che gli Stati Uniti sono la terra dei Tornado, ecco perché “Tornado Tim” Baker a bordo di una Jaguar XF AWD è andato a caccia di cicloni per il Midwest U.S.A.

Il lavoro di Tim Baker è stato fondamentale per studiare a fondo e quindi prevenire questi fenomeni climatici distruttivi; per l’occasione Jaguar si è prestata allo studio con una XF AWD attrezzata a dovere per la raccolta di preziosi dati sensibili analizzati poi da Brian Smith e dal suo team del Warning Coordination Meteorologist all’ NWS (National Weather Service) di Omaha.  Attraversando sette stati d’America per una percorrenza di 3.200 km la XF è riuscita ad intercettare un tornado al confine tra Iowa ed Illinois.

È lo stesso Tim Baker a raccontare l’accaduto: ”C’è voluto un po’ di tempo per rintracciarne uno, ma quando i dispositivi lo hanno captato la vettura si è rivelata all’altezza della situazione. Il navigatore e il Wi-Fi dell’auto hanno operato in modo brillante durante la “caccia”, consentendoci di collegare tutta la nostra strumentazione. Anche le capacità della trazione integrale sono risultate eccellenti, dovendo affrontare piogge molto forti e strade sterrate o inondate.”

La XF AWD ha confermato le sue doti di maneggevolezza e sportività quando ha affrontato la sua prima tempesta di categoria EF 0 (con venti fino a 100 km/h) e nonostante il cataclisma la vettura si è comportata in modo brillante anche sulle strade a scarsa aderenza come d’altronde sui fondi scivolosi delle autostrade.

Il navigatore In-Control Touch Pro è poi andato in aiuto di Tim Baker con le sue mappe tridimensionali e satellitari, tanto che Kevin Stride, Jaguar XF Vehicle Line Director ha così commentato l’impresa: “Questo è stato un test a tutti gli effetti per le capacità della XF. Tim ha potuto visualizzare i dati relativi alle tempeste sul touchscreen da 10 pollici ed ha utilizzato l’innovativo navigatore del sistema In-Control Touch Pro per scovare i tornado, il tutto viaggiando nel più totale comfort. Quando le condizioni metereologiche sono peggiorate, le capacità del sistema Adaptive Surface Response e della trazione integrale con torque on demand si sono rivelate fondamentali. Il sistema Adaptive Surface Response della XF è stato in grado di sfruttare appieno il massimo della trazione possibile, modificando la mappatura dell’acceleratore, della trasmissione automatica e del sistema DSC, per offrire una sensazione di sicurezza sui percorsi più accidentati e per affrontare al meglio le strade inondate e i forti venti.”

Autore: Tommaso Corona

Potrebbe interessarti

Binomio al vertice per DS Virgin Racing nella tappa argentina della Formula E

Tempo di lettura: 2 minuti. Il Team DS Virgin Racing sbarca fiducioso in America del Sud per l’ePrix di Buenos …

something