Nuova Jeep Compass Trailhawk | La prova offroad

Tempo di lettura: 3 minuti

Durante l’evento dell’anno dedicato agli appassionati Jeep, il Camp Jeep 2017, abbiamo avuto modo di provare la nuova Jeep Compass Trailhawk all’interno della gigantesca area offroad allestita a sud di Berlino.

Tra livelli di difficoltà da scegliere per la nuova Compass Trailhawk. Come se l’è cavata? Scopriamolo nel nostro test.

Design: modifiche pratiche ed estetiche

La Compass Trailhawk offre prestazioni 4x4 'Trail Rated' – che significa possedere performance da vera Jeep – ai  vertici della categoria, grazie a specifiche dotazioni di serie studiate per i clienti che desiderano il massimo in termini di guida in fuoristrada.

La versione Trailhawk presenta inoltre un'altezza da terra aumentata di circa 2,5 cm, la possibilità di avere una fascia nera in contrasto sul cofano, piastre di protezione sottoscocca, gancio di traino posteriore di colore rosso, esclusivi fascioni anteriori e posteriori che garantiscono un angolo di attacco di 29,1 gradi, un angolo di dosso di 23,7 gradi e di uscita di 33,1 gradi, pneumatici off-road da 17 pollici e un'altezza libera da terra pari a 22,9 cm.

All’interno è fondamentale la presenza della rotella del Selec-Terrain, la selezione delle modalità offroad, che approfondiremo in seguito.

Alla guida della Compass Trailhawk: dalla città all’offroad, in un batter d’occhio


Le capacità offroad, punto di riferimento nella categoria, sono garantite da due avanzati e intelligenti sistemi 4x4 full-time: Jeep Active Drive e Jeep Active Drive Low, quest’ultimo con un rapporto di riduzione di 20:1. Ciascun sistema è in grado di inviare il 100% della coppia disponibile a qualsiasi ruota se necessario, grazie anche all’intervento dell’elettronica. Entrambi sono dotati del dispositivo Jeep Selec-Terrain che offre diverse modalità (Auto, Snow, Sand e Mud, oltre all’esclusiva modalità Rock specifica proprio della versione Trailhawk) per garantire le massime prestazioni 4x4 su qualunque superficie, in strada o in fuoristrada, e in qualsiasi condizione climatica.

La Jeep Compass è inoltre dotata di un dispositivo di disconnessione dell’assale posteriore e di un’unità di trasmissione della potenza (PTU) per ridurre ulteriormente i consumi sui modelli con configurazione 4x4. Noi infatti abbiamo rilevato consumi bassi per la categoria.

Per prestazioni in fuoristrada ancora più estreme, il Selec-Terrain include sull'allestimento Trailhawk anche il sistema Selec-Speed Control con Hill-descent Control.

Come abbiamo già accennato, abbiamo avuto la possibilità di percorrere oltre un’ora di percorso in offroad, potendo scegliere tra tre livelli di difficoltà. Abbiamo scelto di affrontare tutto l’itinerario “medium”, con alcuni tratti di “hard”, dedicato quasi esclusivamente alle vetture preparate per affrontare percorsi estremi.

Al nostro fianco gli istruttori della Jeep Academy ci hanno sempre consigliato le diverse modalità di guida da selezionare, che ci hanno aiutato a superare ostacoli notevoli e ci hanno permesso di capire il funzionamento di questo sistema 4x4 molto avanzato.

Già di base comunque, la Compass Trailhawk posizionata in modalità auto è capace di leggere con grande intelligenza quale tipologia di fondo stiamo affrontando, ma spesso e volentieri siamo dovuti ricorrere alle marce ridotte, la già citata Jeep Active Drive Low, garante di una trazione fuori dall’ordinario. Le scivolosissime discese con oltre il 70% di pendenza sono state affrontate in totale tranquillità, sia con l’Hill-descent, sia con la frenata controllata da noi, mentre i twist ci hanno mostrato quanto sia efficace il sistema che distribuisce fino al 100% della forza motrice su ogni singola ruota.

In tutto questo, il cambio automatico a 9 rapporti è stato sempre fedele al guidatore e sempre molto intuitivo, in modo da assicurare motricità e costanza durante salite e discese impervie. Bene anche lo sterzo che, però, avremmo preferito leggermente più diretto.

Dopo questa interessante avventura nei boschi tedeschi, possiamo senz’altro affermare che tra i SUV compatti la Compass Trailhawk è senza dubbio una delle vetture dotate delle migliori doti in fuoristrada.

Prezzo e concorrenti

La nuova Jeep Compass sarà disponibile presso gli showroom Jeep in Italia a partire da luglio, a partire da 25.0000 Euro, nell’allestimento d’ingresso Sport 1.4 Multiair MT 2WD. Fino ad un massimo di 39.750€ per la versione Limited 2.0Multijet 170cv AT 4WD.  Il prezzo della vettura vuole porsi a metà tra i segmenti generalisti e quelli premium, infatti la Compass ambisce a portare via clienti sia ai SUV “mainstream”, sia a quelli di lusso.

Guido Casetta :Laureato in Scienze Politiche, sono cresciuto a pane e automobili. Scrivo per professione, guido per passione!