in

Jeep Renegade: nuove motorizzazioni per l’Italia

Tempo di lettura: 2 minuti

Si amplia ulteriormente la gamma del SUV compatto con tre importanti novità che contribuiranno a consolidarne il successo commerciale.

Per chi desidera entrare nel mondo Jeep ed è alla ricerca di una vettura funzionale, la scelta giusta è la versione con motore benzina 1.6 E-torQ da 110 CV, cambio manuale a cinque marce e trazione anteriore.

La seconda novità è dedicata a chi predilige il comfort e le performance dell’innovativo cambio automatico con doppia frizione a secco (DDCT) abbinato al brillante 1.4 MultiAir II da 140 CV.

In gamma anche la Renegade Limited 4×4 equipaggiata con il 1.4 MultiAir II da 170 CV e cambio automatico a nove marce: è la risposta ideale per gli appassionati delle prestazioni in off-road ma che al tempo stesso, non rinunciano al piacere di guida su strada.

Oggi la nuova Renegade – il primo modello Jeep costruito in Italia ed esportato in 100 Paesi del mondo – amplia la sua gamma con tre nuove motorizzazioni che sapranno soddisfare qualunque esigenza o impiego: motore 1.6 E-torQ da 110 CV con cambio manuale a cinque marce e trazione anteriore; 1.4 Turbo benzina MultiAir II da 170 CV con cambio automatico a nove marce e trazione integrale 4×4; e 1.4 Turbo benzina  MultiAir II da 140 CV con cambio automatico a sei marce con doppia frizione (DDCT) e trazione anteriore.

Ordinabili presso tutti gli showroom Jeep, le tre nuove versioni contribuiranno a consolidare il successo del marchio. In Italia, nei primi quattro mesi del 2015, Jeep ha quasi triplicato le vendite (+287%) e un supporto importante è arrivato dal SUV compatto con le migliori performance off-road del segmento.

Attualmente la gamma di Jeep Renegade commercializzata in Italia prevede quattro allestimenti (Sport, Longitude, Limited e Trailhawk), tre trazioni (anteriore,  integrale “Jeep Active Drive”  e “Jeep Active Drive Low”), quattro cambi (manuale a cinque marce, manuale a sei marce, automatico a sei marce con doppia frizione e automatico a nove marce) e sette motorizzazioni: i benzina 1.6 E-torQ da 110 CV e 1.4 MultiAir II da 140 CV o 170 CV, oltre ai turbodiesel 1.6 Multijet II da 120 CV e 2.0 Multijet II da 120, 140 o 170 CV.

Il listino parte dai 20.800 euro della nuova versione Sport 1.6 E-torQ per raggiungere i 32.800 euro per la top di gamma Trailhawk 2.0 Multijet II da 170 CV, cambio AT9 e trazione integrale “Jeep Active Drive Low”.

Gentlemen driver

Guido Casetta

Laureato in Scienze Politiche, sono cresciuto a pane e automobili. Scrivo per professione, guido per passione!

Dì la tua

Toyota Aygo x-cite: a giugno nelle concessionarie

Nuova Toyota Auris e Auris Touring Sports MY15 | Prova in anteprima