giovedì, 19 luglio 2018 - 15:09
Home / Notizie / Novità / Jeep Wrangler al Salone di Ginevra 2018

Jeep Wrangler al Salone di Ginevra 2018

Tempo di lettura: 4 minuti.

Ancora una volta il marchio Jeep sarà protagonista indiscusso al Salone di Ginevra: saranno infatti ben tre le anteprime – due a livello della regione EMEA (Europa, Medio Oriente e Africa) e una d’Europa –  del brand americano che ha scritto le pagine più affascinanti della guida in fuoristrada a livello mondiale. E ora con queste importanti novità si apre un nuovo capitolo della sua straordinaria storia iniziata nel lontano 1941. La loro presentazione avverrà nel corso della conferenza stampa prevista alle 10,15 di martedì 6 marzo presso lo stand Jeep (padiglione 5).

Tutti i riflettori saranno puntati sulla nuova Jeep Wrangler che si presenta per la prima volta nell’area EMEA. Si tratta della quarta generazione dell’icona Jeep che mantiene tutte le leggendarie caratteristiche 4×4, proponendo un design ancora più moderno che rimane fedele all’originale e che si combina a sistemi avanzati di propulsione, a maggiori opzioni per la guida open-air e a contenuti tecnologici per la sicurezza e la connettività che rappresentano lo stato dell’arte.  
E a conferma del fil rouge che lega la nuova Wrangler e il primo esemplare introdotto nel 1941, sullo stand sarà esposta l’inarrestabile Willys-Overland MB del 1941, quello che viene universalmente riconosciuto come il primo veicolo Jeep da cui nasce la leggenda del marchio americano.

L’icona Jeep Wrangler 4.0

L’icona del marchio si rinnova completamente pur rimanendo fedele a se stessa nelle leggendarie capacità off-road, perfezionate rispetto alla precedente generazione, nello stile autenticamente Wrangler e nella dotazione tecnologica con soluzioni avanzate. Dunque, la quarta generazione di Jeep Wrangler  si conferma regina indiscussa del fuoristrada e al tempo stesso presenta il comfort e la dinamica di guida di una vettura da utilizzare nella vita di tutti i giorni.
Ad esempio, a seconda degli allestimenti, il nuovo modello offre due avanzati sistemi di trazione – Command-Trac con scatola di rinvio a due velocità e rapporto per le marce ridotte di 2.72:1 (di serie sulle versioni Sport e Sahara), e Rock-Trac con rapporto delle marce ridotte pari a 4.0:1, bloccaggi elettrici dei differenziali Tru-Lock e barra stabilizzatrice anteriore a scollegamento elettronico (di serie sull’allestimento Rubicon). Entrambi sono sistemi di trazione integrale full time active on demand e consentono il monitoraggio e la distribuzione ottimale della coppia sulle ruote anteriori e posteriori, per affrontare con sicurezza qualsiasi superficie e condizione di guida.

All’esterno la nuova Wrangler si contraddistingue per la griglia anteriore rinnovata, gli iconici fari arrotondati e i fari posteriori quadrati che contribuiscono all’inconfondibile carattere dell’icona Jeep e presentano ora tecnologia a LED a richiesta sulle versioni Sahara e Rubicon.
Un comodo parabrezza fold-down abbinato a numerose soluzioni per la copertura superiore tra cui il nuovo soft-top Sunrider ancora più premium, l’hard top Freedom Top più leggero e di facile utilizzo e il nuovo tetto ad apertura elettrica Sky One assicurano una libertà ancora maggiore per la guida “scoperta”.

Novità anche all’interno che oggi offre più versatilità e comfort e una serie di funzionalità intuitive, unito a stile autentico, elevata qualità costruttiva e materiali di alta fattura. Tra le dotazioni per il comfort sono disponibili sedili rivestiti in tessuto o in pelle con cuciture a vista con supporto lombare e braccioli regolabili,  sedili anteriori e sterzo  riscaldabili e porta bicchieri posteriori.
Da sempre la Wrangler si contraddistingue per la sua elevata funzionalità e per la capacità di consentire di vivere l’avventura nella massima semplicità. La nuova Wragler non fa certo eccezione e presenta una nuova consolle centrale – completamente ridisegnata – dove trovano posto la leva del cambio, il ripartitore e il freno di stazionamento oltre a numerose intelligenti soluzioni portaoggetti, tra cui le nuove tasche sulle porte e i numerosi ulteriori scomparti per custodire telefoni cellulari.

Il nuovo sistema di gestione del carico Trail Rail, disponibile a richiesta, consente di organizzare al meglio gli oggetti nel vano di carico e garantisce ulteriori opzioni per il trasporto del bagaglio.
Due porte USB sull’anteriore e due a disposizione dei sedili posteriori consentono di collegarsi comodamente all’impianto multimediale della Wrangler.

Non solo design iconico, la Wrangler 2018  è un vero e proprio “concentrato” di tecnologia avanzata, come dimostra la disponibilità di tre nuovi sistemi Uconnect – Uconnect 5-, 7- and 8.4 NAV, con schermi da 5.0, 7.0 e  8.4 pollici per offrire innumerevoli nuove funzioni di navigazione, intrattenimento e comunicazione vivavoce, oltre a una lunga serie di nuove caratteristiche che migliorano sia l’esperienza di guida sia il comfort dei passeggeri a bordo tra cui il quadro strumenti full-color a LED sulle versioni Sahara e Rubicon. La nuova generazione Uconnect offre inoltre caratteristiche di facile utilizzo, processore più potente e performante con migliorata capacità di risposta.
In particolare, i nuovi sistemi Uconnect 7.0″ o 8.4″ NAV si avvalgono di uno schermo full-color  tattile capacitivo ad alta definizione e delle funzioni Apple CarPlay e Android Auto per il telefono vivavoce e la navigazione.

Anche la sicurezza è un elemento centrale della nuova generazione che propone numerosi sistemi per la protezione di guidatore e passeggeri, tra cui il sistema Blind-spot Monitoring con Rear Cross Path detection, il sistema di assistenza al parcheggio front and rear Park Assist, e la telecamera posteriore Park View con griglia dinamica.

La seconda novità esposta a Ginevra, anch’essa  in anteprima per la regione EMEA, è la nuova Jeep Cherokee, l’evoluzione del SUV che ha fatto la storia della categoria e che ora si presenta con un design nuovo, premium e fedele al DNA Jeep,  inediti contenuti in termini di tecnologia  e nuovi sistemi di motopropulsione. Al suo fianco e al suo esordio europeo, la Jeep Grand Cherokee Trackhawk equipaggiata con il motore V8 6,2 litri sovralimentato da 700 CV di potenza e 868 Nm di coppia e dotazioni tecnologiche uniche che trasformano il SUV più premiato di sempre nel modello più potente e veloce mai creato del marchio Jeep. 

Il marchio presenterà inoltre a Ginevra l’edizione speciale Night Eagle della Jeep Compass che si caratterizza per dettagli e finiture esterne in nero lucido che conferiscono un look più aggressivo e maggiore sportività al design distintivo del SUV compatto Jeep. Si completa così la gamma Night Eagle che negli ultimi tre anni è stata declinata con successo sui modelli Renegade, Cherokee, Grand Cherokee e Wrangler.

Autore: Mauro Giacometti

Classe 88. Automotive Engineering. Mi piace la musica, ma… non quella bella, principalmente quella di cattivo gusto e che va di moda per poche settimane. Amo sciare, ma non di fondo: non voglio fare fatica. La mia auto ideale? Leggera, una via di mezzo tra una Clio Rs e una Lotus Elise. Ma turbo! Darei una gamba per possedere una “vecchia gloria” Integrale.

Potrebbe interessarti

Audi TT

Nuove Audi TT e TTS: con il restyling arriva un’edizione limitata

Tempo di lettura: 3 minuti. Nel 1998 Audi TT irrompeva in un mercato che si dimostrò quanto mai accogliente verso …

something