in

John Elkann: In futuro potrebbero arrivare nuovi marchi

Tempo di lettura: 2 minuti

Nuove ed interessanti dichiarazioni sono state rilasciate nel corso di una conferenza stampa che sei è tenuta a Torino da parte del Presidente di Stellantis John Elkann. Il numero uno del gruppo automobilistico ha dichiarato che in una situazione come quella attuale il settore automobilistico esiste la possibilità che sul mercato possano arrivare nuovi marchi in stile Tesla.

L’avanzata dei nuovi marchi

Il nipote di Gianni Agnelli, fondatore della Fiat, è un grande sostenitore della transizione energetica. Non a caso molti degli investimenti realizzati da Exor sono legati alla transizione energetica ed ecologica.

Exor, e di conseguenza John Elkann, sottolinea di voler continuare a seguire da vicino le innovazioni nel campo dei trasporti e della mobilità alternativa, come nel 2020, quando ha acquisito una partecipazione di 200 milioni di euro in “Via”, ovvero un’azienda di carpooling.

Negli ultimi 5 anni Exor, con a capo John Elkann, ha investito oltre 1 miliardo di euro in startup per la transizione energetica. Secondo il rampollo della famiglia Agnelli, Elkann, da questa situazione di sconvolgimenti per il settore auto potrebbe nascere qualche nuovo marchio automobilistico con un impatto simile a quello avuto da Tesla negli ultimi anni.

Elkann, parlando prima del forum dell’Italian Tech Week a Torino, dove è organizzatore, ha anche fornito alcuni suggerimenti sulla strategia d’investimento di Exor.

“Non posso escludere che ad un certo punto in futuro un grosso problema nel settore tecnologico da parte di Exor”, ha comunicato Elkann. “Ma questo non è il nostro obiettivo attuale e preferiamo di gran lunga un approccio graduale per accompagnare le startup”.

Nell’intervista, John Elkann ha ribadito l’impegno della famiglia Agnelli per l’Italia, sottolineando come sta lavorando con i giovani imprenditori. Exor sta anche spingendo il suo programma Vento, che dovrebbe essere in grado di fornire fino a 150.000 euro di finanziamento a dozzine di startup italiane nella loro fase iniziale.

commenti

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  1. che RIMANGA LA panda e far ritornare ALFA MITO, NUOVA A112 NUOVA PUNTO E MULTIPLA E NUOVA 127.

Loading…

0
meloni-mini-cooper

Giorgia Meloni guida una Mini Cooper: ecco le parole forti di Lagone

Area C Milano: ora anche le ibride, ma non tutte, pagano il ticket