mercoledì, 19 Giugno 2019 - 2:40
Home / Notizie / Novità / Kia Sportage ibrida: il Diesel diventa ibrido leggero per migliorare i consumi
sportage ibrida

Kia Sportage ibrida: il Diesel diventa ibrido leggero per migliorare i consumi

Tempo di lettura: 2 minuti.

Dopo aver fatto debuttare il sistema MHEV sul più prestante motore 2.0 da 185 CV (QUI la nostra prova) Kia lancia, disponibile da metà maggio, la Sportage ibrida con il 1.6 Mild Hybrid, in grado di ridurre ancor di più i consumi senza sacrificare le prestazioni, anzi migliorandole.

Grazie alla batteria da 48 Volt e al generatore MHSG, Sportage è omologata come una vettura ibrida a tutti gli effetti. Le potenze disponibili sono due, 115 e 136 CV, rispettivamente con 280 e 320 Nm di coppia, e cambio a scelta tra manuale e automatico a doppia frizione DCT da 7 rapporti.

La nuova Sportage ibrida, inoltre, verrà proposta sia sulle versioni con trazione anteriore che AWD. Tecnologia ormai collaudata per la Casa coreana, il sistema Mild-Hybrid non toglie spazio poiché viene montato al di sotto del piano del bagagliaio, così da fornire anche un miglior bilanciamento dei pesi, senza impattare in alcun modo sulla capacità di carico del SUV.

Per gli appassionati di tecnica, il generatore chiamato MHSG i (Mild-Hybrid Start-Generator) è azionato direttamente dall’albero a cinghia e non comporta grosse modifiche all’unità di base del propulsore. Così facendo, il surplus di potenza (10 kW) viene fornito al motore termico in fase di accelerazione, fornendo un risparmio di consumo a fronte di un miglior sprint.

La batteria da 48 Volt accoppiata a un convertitore DC/AC viene invece completamente integrata all’impianto elettrico dell’auto, sostituendo nelle sue funzioni la batteria da 12 Volt normalmente deputata ai sistemi ausiliari. La batteria 48 Volt funge anche da motorino elettrico d’avviamento, salvo i casi di temperature estremamente rigide.

Kia crede nel Diesel grazie all’ibrido leggero

Se alcuni costruttori sembrano aver ormai detto addio al propulsore a gasolio, almeno di qui ai prossimi anni, in Kia, grazie alla Sportage ibrida, hanno preferito puntare sull’accoppiamento tra il Diesel e la tecnologia MHEV per allungare la vita e tranquillizzare gli automobilisti circa le potenzialità che un sistema come questo può offrire. Con un occhio all’ambiente, anche i nuovi filtri SCR bloccano i dannosi NOx e rendono la Sportage ibrida già a norma Euro 6D temp.

Sul sito ufficiale KIA sono disponibili maggiori informazioni sulla Sportage ibrida, compreso il configuratore. La Kia Sportage ibrida parte da un prezzo di 28.000 euro per il motore 1.6 CRDi da 115 CV e da 30.500 euro per il 1.6 CRDi da 136 CV.

Autore: Tommaso Corona

Potrebbe interessarti

718 Cayman GT4

Porsche crede ancora nell’aspirato: ecco le nuove 718 Spyder e 718 Cayman GT4 [VIDEO]

New entry in famiglia. Si chiamano 718 Spyder e 718 Cayman GT4 e sono le …