in

Kia XCeed 2022, dove e come cambia il crossover sud coreano con il restyling

Tempo di lettura: 2 minuti

Dopo tre anni dal suo debutto, la Kia XCeed 2022 si svela con la presentazione del restyling. Il crossover sudcoreano viene quindi rivisto nel look, negli interni più tecnologici e nella gamma di motori ancora più completa e sportiva. La novità principale è quella dell’allestimento GT-Line.

Il restyling della Kia XCeed si lascia notare per i nuovi fari LED anteriori e posteriori. Le modifiche riguardano anche l’intero frontale, con una mascherina ridisegnata e nuovi inserti neri e grigi nella zona delle prese d’aria che donano maggiore dinamicità. Dietro si nota anche un nuovo diffusore nero con inserti cromati, mentre tra i cerchi in lega si può scegliere la misura da 16” o quella da 18” per l’allestimento GT-Line.

Kia XCeed 2022, il restyling degli interni

Proprio la versione GT-Line della Kia XCeed 2022 si caratterizza per il look più aggressivo e per la presenza a bordo dei sedili con design unico, il volante tagliato nella parte inferiore, il rivestimento del padiglione di colore nero ed il pomello del cambio in pelle traforata. È più ricca la dotazione tecnologica grazie ad un nuovo quadro strumenti Supervision da 12,3” con grafica configurabile a seconda delle modalità di guida. Confermato, invece, il display dell’infotainment da 10,25” abbinabile all’impianto audio JBL Premium. Tra gli ADAS c’è a disposizione lo Smart Cruise Control che riduce automaticamente la velocità dell’auto quando ci si avvicina ad una curva od in alcune zone specifiche per migliorare la sicurezza. Presente anche il Driver Attention Warning Plus che rileva la stanchezza del conducente, il Rear Cross Traffic Avoidance Assist che frena il veicolo in caso di possibile collisione in retromarcia ed il Blind Spot Collision Avoidance.

Kia XCeed 2022, i motori disponibili

I motori di cui dispone la Kia XCeed 2022 sono parecchi. Il listino parte con un 1.0 turbo 3 cilindri da 120 CV a GPL e con un 1.5 turbo 4 cilindri da 160 CV mild hybrid a benzina. Si sale di cilindrata col 1.6 mild hybrid diesel da 136 CV e con l’ibrida plug-in da 141 CV con batteria da 8,9 kWh (e cambio automatico a doppia frizione a 6 rapporti) che percorre 48 km ad emissioni zero nel ciclo WLTP.

A seconda delle varianti, la Kia è disponibile con un cambio manuale a 6 rapporti o con un automatico a doppia frizione a 7 marce (tranne nel caso della plug-in). L’Italia non avrà in commercio la versione GT da 204 CV, già venduta col modello pre-restyling nella fase di lancio della vettura. Questa variante resta comunque disponibile per la Ceed e la Proceed. Lo sbarco nelle concessionarie avverrà dopo l’estate, a settembre, con una gamma colori arricchita dalle tre nuove tinte Lemon Splash, Celadon Spirit Green e Yuca Steel Grey. Dei prezzi, però, non si sa ancora nulla.

commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Loading…

    0

    Toyota GR Yaris, con il tuning di Senner i cavalli diventano 351

    Arval ed Hello

    Arval ed Hello Mobility: il canone che include le ricariche per elettriche e ibride