in

Kimera 037: eccola in azione sulle strade del Rally di Montecarlo 2022 [VIDEO]

Tempo di lettura: 3 minuti

Kimera 037 ha fatto da apripista allo Shakedown del Rally di Montecarlo 2022, con al volante Mario Isola.

Quest’anno il Campionato Mondiale Rally vivrà una delle stagioni più importanti della sua storia. Il Campionato WRC festeggia la 50esima edizione dalla prima del 1973, e la stagione 2022 del WRC sarà ricordata per sempre come quella che ha aperto le porte dei rally all’elettrificazione. Nella tarda serata di ieri si è infatti aperto il Rally di Montecarlo 2022, che ha visto sulle sue strade per la prima volta le nuovissime Rally1 ibride. Le nuove vetture “regine” ora sono capaci di superare i 500 CV di potenza con l’aiutino elettrico. La protagonista della giornata di ieri però è stata un’altra. A rubare la scena è stata una Restomod che rimanda alla gloriosa storia del Campionato del Mondo Rally, tornata dopo quasi 40 anni a Montecarlo: Kimera 037.

La Restomod riveduta e corretta della leggendaria Lancia Rally 037 realizzata dalla cuneese Kimera Automobili ha fatto infatti da apripista per lo Shakedown mattutino sopra il Principato di Monaco. Alla guida, un pilota d’eccezione: Mario Isola, Head of F1 & Car Racing di Pirelli. In questo video potete vedere come Mario Isola se la sia cavata alla guida della Restomod italiana, che si è mostrata per la prima volta guidata come si deve.

Kimera 037 apre lo Shakedown del Montecarlo 2022: alla guida Mario Isola, con Solberg come… navigatore

Insieme al 50esimo del Campionato Mondiale Rally, nel 2022 si festeggia anche il 150esimo compleanno di Pirelli, nata proprio nel 1872 a Milano. Perciò, per festeggiare il secolo e mezzo di storia del celebre produttore di pneumatici milanese, i 50 anni del Campionato WRC, ad aprire le danze dello Shakedown ci ha pensato la Kimera 037. Questo è il nome della Restomod, ovvero del restauro migliorativo con componenti e soluzioni moderne, della Lancia 037 realizzato dalla Kimera Automobili, una piccola realtà artigianale di Cuneo fondata dall’imprenditore e pilota Luca Betti. Del resto, nel 2022 anche Lancia 037 compie gli anni: 40 per l’esattezza, dal debutto al Tour de Corse 1982.

Il ritorno su queste strade di una 037 è poi particolarmente dolce. Dopo aver debuttato a Mondiale già iniziato nel 1982, al suo primo Rally di Montecarlo, nel 1983, Lancia 037 ottenne un clamoroso 1-2 con Walter Rohrl e Markku Alen. Fu l’inizio di una stagione trionfale, che vide la 037 a trazione posteriore sconfiggere la più quotata Audi quattro a trazione integrale. A fine stagione, 037 ottenne il Campionato Costruttori, l’ultimo di una vettura a due ruote motrici. Per questo, il ritorno della Kimera 037 sulle strade del Monte è particolarmente romantico. La Kimera 037 preparata dalla Casa cuneese però non ha sfoggiato la mitica livrea Martini, bensì una colorazione grigia, rossa e gialla in onore di Pirelli. Il produttore di pneumatici milanese, infatti, non festeggia solo 150 anni, ma è dal 2020 il fornitore unico di pneumatici del Campionato WRC.

Per celebrare questi due fatti, allora, Kimera e Pirelli hanno collaborato per far aprire lo Shakedown di ieri mattina, la fase di test prima dell’inizio del Rally vero e proprio, a questa speciale Kimera 037. Anche l’equipaggio della vettura è tutt’altro che normale. Alla guida della Kimera 037 c’era infatti Mario Isola, Direttore Motorsport e Formula 1 di Pirelli. Celebre in Italia per le sue interviste durante i Gran Premi di Formula 1, Isola ha sfoggiato ottime capacità al volante. Merito anche del suo navigatore, un vero campione di questo sport che, per una volta, si è seduto sulla destra. A navigare Isola ci ha infatti pensato il norvegese Petter Solberg. Il Campione del Mondo WRC 2003 ha ottenuto un solo podio al Rally di Montecarlo, e seguirà con attenzione l’edizione 2022. Come mai? Sulla Hyundai i20 N Rally1 numero 2, infatti, c’è suo figlio, il 20enne Oliver.

Kimera 037, il Restomod dell’auto Campione del Mondo Rally 1983: 505 CV e trazione posteriore

Nel video che vedete qui sopra possiamo ammirare per la prima volta Kimera 037 guidata al massimo (o quasi). L’esemplare della Restomod made in Cuneo guidato da Mario Isola e Petter Solberg è infatti uno dei primi immortalato in un’uscita pubblica. La giovanissima Kimera Automobili produrrà infatti 37 (e quante sennò) vetture, al prezzo di 480.000 euro, auto donatrice esclusa. Si perché, proprio come la 037 originale, anche Kimera 037 è basata su una Lancia Beta Montecarlo. A partire dall’auto donatrice, Kimera “cuce” una carrozzeria in fibra di carbonio che riprende esattamente le linee della Lancia Rally 037 originale. Non mancano però tocchi di modernità come i cerchi più grandi, i fari full LED e delle dimensioni leggermente più generose. Sotto il cofano posteriore, in posizione centrale, si trova un motore ben più potente dell’originale.

A spingere Kimera 037 ci pensa infatti un 2.1 quattro cilindri dotato di turbo e compressore volumetrico, come la Delta S4 sostituta di 037 dal 1985. Il 2.1 eroga ben 505 CV e 550 Nm di coppia, scaricati tutti tramite un cambio manuale a 6 marce alle sole ruote posteriori. La Kimera 037 è una delle Restomod più belle e curate in circolazione, che celebra e migliora un vero mito dell’automobile italiana. E, a giudicare dalla prova di Mario Isola, dev’essere pazzesca da guidare.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Loading…

    0
    briatore e alonso

    Flavio Briatore pronto a tornare in F1? Ci sarebbe un posto in Alpine, con Alonso

    Incidente Fourmaux: che botta al Rally di Montecarlo 2022 [VIDEO]