in

La Citroen CXperience ha ispirato il design di nuova C3 e nuova C4

citroen cxperience
Tempo di lettura: 2 minuti

Quando dite che le concept car sono fini a loro stesse, ricredetevi. Presentata nel 2016, la concept car CXperience della Casa francese lanciò, per la prima volta, un concetto di design del frontale che oggi arriva sulla serie, nella fattispecie sul restyling di Citroen C3, che presto proveremo in anteprima, e su nuova C4, il crossover, anche elettrico, recentemente presentato dal Double Chevron. 

La purezza delle linee di CXperience è fonte di ispirazione della nuova firma luminosa a “V”, dallo stile deciso e con proiettori 100% LED, che contraddistingue infatti i più recenti modelli. Lunga quasi cinque metri, CXperience è caratterizzata da interni all’avanguardia, per forme e materiali, soluzioni esclusive come l’utilizzo di grandi display LCD che permettono un’agevole gestione dell’elettronica di bordo e la fruizione delle numerose informazioni visive a disposizione del conducente.

Oltre che nella parte posteriore, CXperience presenta numerose altre innovazioni stilistiche, la più evidente delle quali è un frontale totalmente inedito, sottolineato da una innovativa distribuzione dei gruppi ottici che unisce il design unico, frutto del lavoro del Centro Stile Citroën di Velizy, accompagnati da un’efficienza migliorata, grazie a una gestione avanzata del fascio luminoso.

Davanti a un foglio bianco, la sfida per ogni designer che si rispetti è far sì che qualcosa anticipato su una concept car diventi poi disponibile sulle vetture di tutti i giorni ed è questo il caso del frontale di CXperience che, assieme ad altre soluzioni stilistiche e funzionali, andrà ad arricchire gli ultimi due modelli presentati dalla Casa francese, vediamo come. 

citroen cxperience

Nuova C3, riprende la purezza di linee di CXperience e ne reinterpreta l’emblematica firma luminosa. Il nuovo volto della terza generazione di C3 continua a dimostrare una personalità fuori dal coro e l’impatto visivo regala uno sguardo rialzato, che vuole accentuare la percezione di altezza del cofano. Seguendo il percorso tracciato da CXperience, gli chevron ed il profilo cromato si raccordano con le luci diurne, con il risultato di valorizzare la larghezza della vettura.  Il passo successivo riguarda i proiettori dell’auto, oggi a LED per tutte le versioni. Un salto di qualità non indifferente, per una vettura di questo segmento.

citroen cxperience

Svelate a fine giugno, nuove C4 e e-C4, propongono invece una nuova interpretazione nel cuore del segmento delle berline compatte. L’identità forte è sottolineata dalla firma luminosa a “V” anteriore e posteriore. In particolare, il frontale riprende i nuovi codici estetici di Citroën, introdotti da CXPerience Concept, Ami One Concept e 19_19 Concept e inaugurati proprio dalla sorella minore all’inizio del 2020, evoluzione naturale della firma dei frontali Citroen con i proiettori su due livelli e gli “chevron” cromati che si estendono su tutta la larghezza del veicolo. 

Su C4 2020, in questa nuova configurazione, unica e differenziante, gli chevron si estendono fino alle luci diurne nella parte superiore e fino ai proiettori nella parte inferiore, mettendo in evidenza la tecnologia: illuminazione 100% LED “Citroen LED Vision” con luci diurne a LED, proiettori dotati di 3 moduli a LED. I fendinebbia a LED, abbinati a inserti colorati dalla forma molto grafica, completano questo frontale innovativo e tecnologico. 

Dì la tua

McLaren Senna Ride-On

McLaren Senna Ride-On: è elettrica e piace a Lando Norris

amg g63 vs a 45 s

AMG G63 VS A45 S: drag race tra le Stelle 4×4 di Affalterbach [VIDEO]