in

La Ferrari Monza SP1 si aggiudica il Compasso d’Oro 2020

compasso d'oro 2020
Tempo di lettura: < 1 minuto

La Ferrari Monza SP1 è stata insignita del prestigioso Compasso d’Oro, uno dei riconoscimenti più ambiti nel settore del design industriale. Presenti alla premiazione il designer Ferrari Flavio Manzoni e Jane Reeve (Chief Communication Officer del Cavallino).

Istituito nel 1954, il Premio Compasso d’Oro ADI è il più antico e autorevole premio mondiale nell’ambito del design industriale e viene assegnato a cadenza biennale, sulla base di una preselezione effettuata dall’Osservatorio permanente del Design dell’ADI costituito da esperti, designer, critici, storici e giornalisti specializzati. Tre le Ferrari che hanno ottenuto il Compasso d’Oro: la F12berlinetta nel 2014, la FXX K nel 2016 e la Monza SP1 oggi.

I giurati dell’ADI (Associazione per il Disegno Industriale) hanno inteso premiare la Monza SP1 per “la sua capacità di proiettarsi nel futuro facendo tesoro della memoria e senza cadere nel vintage“. Vintage come le vetture anni ’50 che hanno dato ispirazione alla nascita delle nuove “Icona”, delle quali la storia è appena incominciata…

Destinata ai clienti e ai collezionisti più appassionati, la Ferrari Monza SP1 riprende il tema delle barchette da competizione, dalla 166 MM del 1948 capostipite del concetto stesso di barchetta fino alle iconiche 750 Monza e 860 Monza.

Nate con il solo obiettivo di vincere, queste auto progettate e costruite senza compromessi hanno contribuito negli anni ’50 a creare parte della leggenda Ferrari grazie ai tanti trionfi nel Campionato Mondiale Sport. La Ferrari Monza SP1 è stata progettata come monoposto stradale con un’identità fuori dagli schemi, in grado di far vivere al driver un’esperienza di guida impareggiabile.

Dì la tua

dacia sandero 2021

Dacia Sandero e Sandero Stepway 2021: prime foto in attesa della presentazione

Opel Ascona

Opel Ascona 1.8i: 35 anni fa è stata la prima tedesca con catalizzatore