giovedì, 26 aprile 2018 - 7:39
Home / Notizie / Mercato / La Fiat acquista il 100% di Chrysler e il titolo vola in borsa

La Fiat acquista il 100% di Chrysler e il titolo vola in borsa

Tempo di lettura: 2 minuti.

Fiat S.p.A. ha annunciato di aver raggiunto un accordo con il VEBA Trust in base al quale Fiat North America (FNA), acquisirà l’intera partecipazione detenuta in Chrysler Group, che è pari al restante 41,46% del capitale di Chrysler Group che FNA attualmente non detiene. Il closing dell’operazione è previsto entro il 20 gennaio 2014. A fronte della vendita della partecipazione detenuta in Chrysler Group, il VEBA Trust riceverà un corrispettivo complessivo pari a 3.650 milioni USD. 

Fiat prevede di provvedere al pagamento dell’importo di 1.750 milioni USD attraverso l’utilizzo di liquidità disponibile. Chrysler Group prevede di provvedere all’erogazione straordinaria attraverso l’utilizzo di liquidità disponibile. 

A seguto di quest’accordo il titolo Fiat vola in borsa (+13,37% a 6,74 euro, capitalizzazione attuale: 8,15 miliardi) dopo aver toccato un rialzo massimo del 15,8% a 6,88 euro questa mattina.

“Aspetto questo giorno sin dal primo momento, sin da quando nel 2009 siamo stati scelti per contribuire alla ricostruzione di Chrysler”, ha commentato John Elkann, Presidente di Fiat. “Il lavoro, l’impegno e i risultati raggiunti da Chrysler negli ultimi quattro anni e mezzo sono qualcosa di eccezionale e colgo questa opportunità per dare formalmente il benvenuto a tutte le persone di Chrysler nella nuova realtà frutto dell’integrazione di Fiat e Chrysler”. 

Sergio Marchionne, Amministratore Delegato di Fiat e Presidente e Amministratore Delegato di Chrysler, ha commentato: “Nella vita di ogni grande organizzazione e delle sue persone ci sono momenti importanti, che finiscono nei libri di storia. L’accordo appena raggiunto con VEBA è senza dubbio uno di questi momenti per Fiat e per Chrysler. Sarò per sempre grato al team di leadership per il sostegno e per il loro incessante impegno nel realizzare il progetto di integrazione che oggi assume la sua forma definitiva. Questa struttura unitaria ci permetterà di realizzare pienamente la nostra visione di creare un costruttore di auto globale con un bagaglio di esperienze, punti di vista e competenze unico al mondo, un gruppo solido e aperto che garantirà alle sue persone un ambiente di lavoro stimolante e gratificante”

Autore: Redazione Autoappassionati.it

Potrebbe interessarti

Libertà Peugeot

Con Libertà Peugeot cambia il modo di guidare un veicolo del Leone

Tempo di lettura: 1 minuto. Figlia di una moda iniziata ormai da qualche anno anche il costruttore francese si allinea …

something