in

La Nissan Ariya si trasforma in una monoposto da competizione: ecco il render

nissan ariya formula e
Tempo di lettura: 2 minuti

Di solito, le innovazioni tecnologiche vengono effettuate dalla pista alla strada, ma alcune rare volte come questa, può accadere anche il contrario. È il caso di Nissan, che ha messo a punto un’inedita concept car da competizione, sfruttando il powertrain della nuovissima Ariya.

La monoposto si vuole ispirare al mondo della Formula E dalla quale prende buona parte dell’impostazione aerodinamica. Per il momento si tratta semplicemente di un prototipo e il costruttore non ha menzionato un possibile inserimento del modello nel mondo del motorsport. Molto probabile, dunque, che venga utilizzato, almeno per ora, come vetrina tecnologica da mostrare nel corso degli appuntamenti in calendario nel Campionato di Formula E.

Nissan Ariya: il passaggio inverso, dalle strade alle corse

A livello estetico, la vettura adotta dai modelli da gara l’impostazione monoposto e buona parte delle soluzioni aerodinamiche presenti sull’ultima generazione delle monoposto di Formula E. Il tutto, però, viene evoluto attingendo al design dell’Ariya. Frontalmente, infatti, risalta un profilo luminoso a forma di V che richiama la mascherina del modello di serie, mentre le fiancate lisce e molto alte reinterpretano la pulizia delle linee dell’ultimo Suv elettrico giapponese.

Il tutto viene naturalmente abbinato ad una serie di elementi essenziali su una vettura da competizione. Per quanto riguarda l’aerodinamica, non mancano una grande ala posteriore, che lavora di pari passo con un profilo piuttosto pronunciato nella parte anteriore e anche in termini di sicurezza, l’abitacolo è dotato di tutti i sistemi richiesti dalla Fia.

Nissan Ariya: la concept con l’e-4orce

Nissan non ha ancora fornito alcuna informazione tecnica riguardo il powertrain della sua nuova monoposto. Stando alle poche dichiarazioni trapelate dal costruttore, tuttavia, si sa per certo che l’accoppiata batteria-motore manterrà le specifiche del modello in produzione. 

Per questo è possibile ipotizzare l’applicazione del sistema e-4orce, il più potente disponibile sulla Arya, che viene alimentato da una batteria da 87 kWh, chiamata a dare energia a due motori elettrici per una potenza di sistema di 394 CV per 600 Nm di coppia.

Autore: Alessio Richiardi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Loading…

    0

    Con i fondi del Covid si compra una Lamborghini Urus: uomo finisce nei guai in Texas

    Lamborghini Urus

    Quattro anni di Lamborghini Urus: il mondo dei Super SUV è cambiato