in

La sede Tesla si sposta in Texas: non è la prima che fugge dalla Silicon Valley

Tempo di lettura: < 1 minuto

Da Palo Alto a Austin. Questo è lo spostamento della sede Tesla, che ha affondato le radici della sua fortuna proprio in California, quando Elon Musk diede i natali al più famoso Marchio di auto elettriche al mondo (780 miliardi di dollari di capitalizzazione).

Entro fine anno la sede Tesla si sposterà in Texas, mentre Musk si è già spostato nel 2020 anno della pandemia, criticando aspramente le restrizioni eccessive della California. Le motivazioni dello spostamento della sede Tesla sono molteplici, dalle restrizioni Covid, alla tassazione, al costo della vita; tutti elementi che, secondo il buon Elon, potrebbero rallentare la crescita di uno dei Brand più forti in assoluto.

Dopo lo spostamento di HP e Oracle, anche Tesla cambia sede e lo farà in grande. Il nuovo Headquarter sarà un grande stabilimento, la classica Gigafactory, chiamato da Musk un “paradiso ecologico” che sorgerà sulle rive del fiume Colorado, con un enorme parco naturale attorno.

Quella di Tesla non è una fuga al 100% dalla California, poiché rimane e, anzi, crescerà, lo stabilimento di Fremont, in California, dove l’obiettivo è di aumentare del 50% la produzione. La sede di Tesla però si sposterà in maniera definitiva ad Austin, in Texas, e questo rimane un brutto colpo per la California, da sempre “culla” delle grandi aziende tech.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Loading…

    0
    Cagliari, l’inseguimento finisce nel peggiore dei modi [VIDEO]

    Incidenti stradali: nel 2020 più di 6 morti al giorno, nonostante il Covid. I numeri

    Crisi semiconduttori

    Crisi semiconduttori: cos’è, perché è nata e perché a breve sarà risolta