in

Lamborghini LMDh avrà un motore V8 biturbo ibrido da 681 CV

Tempo di lettura: 2 minuti

Lamborghini Squadra Corse ha mostrato un nuovo teaser del prototipo LMDh che parteciperà alla Classe Hypercar sia nella classe GTP dell’IMSA WeatherTech SportsCar Championship sia nel FIA World Endurance Championship a partire dal 2024.

Un teaser che ci permette di scoprire le forme decisamente aerodinamiche, così come la classica firma luminosa a diapason tipica della Marca, con il quale viene annunciato anche quale motore è stato scelto per lo sbarco ufficiale della Casa di Sant’Agata nella categoria. Si tratta di un V8 biturbo (ICE, o Internal Combustion Engine) associato a un sistema ERS (Energy Recovery System) capaci insieme di sviluppare una potenza di 681 CV. Il tutto ha visto l’attiva progettazione della Squadra Corse Lamborghini, deputata alla nascita di questo progetto fin dai classici fogli bianchi.

Lamborghini LMDh: il lato motorsport della strategia Cor Tauri  

Il programma LMDh si inserisce nella transizione ibrida intrapresa da Lamborghini e rappresenta un banco di prova specifico per le prossime generazioni di supersportive stradali, perfettamente allineato alla strategia Cor Tauri. Il sistema ERS comprende elementi standard previsti dal regolamento sportivo: il motore elettrico (MGU) è sviluppato da Bosch Motorsport, il sistema di gestione della batteria da Williams Advanced Engineering e il cambio sette rapporti P1359 è progettato da Xtrac.

Il prototipo, che debutterà in gara nel 2024 sia nell’IMSA Endurance Cup sia nel FIA World Endurance Championship, può raggiungere una velocità massima di 340 km/h. Il peso è di 1030 kg (senza carburante e pilota escluso) come da regolamento; per quanto riguarda le dimensioni la larghezza massima consentita è di 2000 mm, la lunghezza di 5100 mm, con un passo di 3148 mm.

Il telaio monoscocca è realizzato in partnership con Ligier Automotive e gli elementi in fibra di carbonio sono prodotti in Italia da HP Composites. La decisione di scegliere Ligier, uno dei quattro produttori di telai autorizzati, come partner tecnico nasce dalla comprovata esperienza e competenza del marchio francese nel mondo delle gare endurance e dalla condivisione di valori comuni a entrambi i brand.

commenti

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

    Loading…

    0
    Crollato ponte su autostrada A10

    Ponte Morandi: Autostrade per l’Italia esclusa dalla responsabilità civile

    Meglio il car sharing o auto di proprietà? Un simulatore permette di scoprirlo