venerdì, 23 Agosto 2019 - 12:47
Home / Notizie / Storiche / La Miura P400 S di Little Tony incanta Villa d’Este e i suoi ospiti
Miura P400

La Miura P400 S di Little Tony incanta Villa d’Este e i suoi ospiti

Tempo di lettura: 1 minuto.

All’edizione 2019 di Villa d’Este, tra tante supercar di oggi (una su tutte, la Bugatti la Voiture Noire) e di ieri (la vincitrice della Coppa d’Oro, l’oggettivamente splendida Alfa Romeo 8C 2900B) un’altra storica è riuscita a distinguersi: si tratta della Lamborghini Miura P400 S appartenuta al cantante Little Tony, di cui è ricorso il sesto anniversario della scomparsa proprio oggi (27 maggio 2013).

Il mai dimenticato cantante italiano, interprete di “Cuore Matto” e “Riderà”, da grande appassionato di motori qual era, si regalò ben tre Miura, delle quali una in color Azzurro Mexico con interni neri, la stessa apparsa ieri sulle sponde del Lago di Como. La vettura è oggi di proprietà di un collezionista italiano ed è stata certificata dal Lamborghini Polo Storico, che ne ha curato il restauro fino all’ultima vite.

In aggiunta, tramite un concessionario ufficiale Lamborghini, il Polo Storico ha fornito i ricambi originali per le componenti di cui si è resa necessaria la sostituzione. L’obiettivo è stato mantenere la vettura quanto più originale possibile.

Miura P400

La P400 S, telaio numero #4797, venne  consegnata il 2 marzo del 1971 nella Repubblica di San Marino ad Antonio Ciacci, noto al grande pubblico con il nome d’arte di Little Tony, che, nonostante fosse nato a Tivoli (Roma), è sempre stato, almeno ufficialmente, cittadino Sammarinese. La vettura venne però immatricolata in Italia, con targa Roma, nel mese di maggio del 1973.

Autore: Tommaso Corona

Potrebbe interessarti

Honda S2000 Ultimate Edition

Honda S2000, l’urlo selvaggio dei 9.000 giri

Chi ama le auto non può non amare la Honda S2000. Perdonateci la parafrasi di …