in

Lamborghini vince il premio Green Star 2022 per l’attenzione alla sostenibilità

Tempo di lettura: < 1 minuto

Chi l’ha detto che costruire supercar significa non avere a cuore la causa della sostenibilità? Per il secondo anno consecutivo Automobili Lamborghini si conferma, orgogliasamente, tra le aziende più ecologiche d’Italia vincendo il premio Green Star 2022, frutto degli sforzi iniziati dal 2009 per ridurre il proprio impatto ambientale.

Il premio è stato assegnato dall’istituto tedesco ITQF e dall’isitituto per Management e Ricerca Economica IMWF di Amburgo, analizzando migliaia di fattori fondamentali per stabilire quanto un’impresa si prodighi per implementare la green economy all’interno della sua catena produttiva e di valore, variabili determinanti che spaziano dal settore produttivo a quello economico e sociale.

Non solo auto elettriche nei progetti eco-sostenibili di Lamborghini

Già nel 2015 con un impianto di teleriscaldamento e trigenerazione Automobili Lamborghini aveva ottenuto il certificato di neutralità ambientale del proprio sito aziendale, riconoscimento che ancora oggi decora l’azienda nonostante la sua superficie sia raddoppiata (congiuntamente alla crescita dell’attività produttiva).

Le più recenti attenzioni alla sostenibilità ambientale dell’azienda bolognese non riguardano solo l’elettrificazione della propria gamma (obbiettivo per il 2030 insieme alla creazione di un modello completamente elettrico), bensì si estendono a progetti esterni al settore automotive.

Per implementare le esternalità positive, Lamborghini ha messo in piedi, tra gli altri progetti, uno dei più grandi impianti fotovoltaici in Emilia Romagna, un bioparco di oltre 10.000 querce e alcune operazioni di biomonitoraggio delle api, insetti fondamentali per l’ecosistema globale grazie alla preziosa opera di impollinazione.

Autore: Nicola Accattino

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Loading…

    0

    Come consumare poca benzina: la guida in 8 punti

    4C Coupè Competizione

    Imparato, CEO Alfa Romeo, sogna una nuova Duetto e affonda l’erede della 4C