lunedì, 12 novembre 2018 - 23:51
Home / Notizie / Novità / Lancia Ypsilon S MOMODESIGN

Lancia Ypsilon S MOMODESIGN

Tempo di lettura: 2 minuti.

Oggi a Milano è stata illustrata la partnership tra Lancia e MOMODESIGN, due marchi famosi nel mondo per aver contribuito allo sviluppo del design italiano.

Ospitato presso lo store MOMODESIGN in Galleria San Babila, l’appuntamento ha evidenziato i valori condivisi dai due brand che dal 2005 collaborano per la realizzazione di vetture uniche e distintive nel panorama internazionale, proprio come la nuovissima Lancia Ypsilon S MOMODESIGN.

Una perfetta unione di intenti e di stile quella tra Lancia e MOMODESIGN, che ha visto la prima collaborazione nel 2005 per la Ypsilon MOMODESIGN, una delle prime vetture al mondo con vernice opaca di serie, con il tetto e il portellone realizzati in colore nero opaco, proprio come la finitura delle calotte dei caschi MOMODESIGN. Poi è stata la volta della Ypsilon Sport MOMODESIGN (2007) che ha confermato l’affinità tra i due brand, una simbiosi d’eccezione che coniuga la raffinatezza e l’eleganza di Lancia con l’impronta techno e sportiva del brand milanese.

Oggi il testimone passa alla nuova Lancia Ypsilon S MOMODESIGN, una serie speciale pensata anche per gli uomini, una vettura di grande impatto stilistico. In particolare, il cliente può personalizzare la propria serie speciale scegliendo tra tre varianti monocolore – Rosso Argilla, Nero Vulcano e Bianco Neve – e cinque B-colore: tutti contraddistinti dal Nero Opaco per portellone, tetto, cofano e specchi retrovisori esterni che si abbinano perfettamente al body verniciato in Bianco Neve, Nero Vulcano, Rosso Argilla, Grigio Pietra o il nuovo Blu Zaffiro. Completano lo stile della Ypsilon S MOMODESIGN il nuovo paraurti posteriore sportivo con elementi cromati e nuovo design, le maniglie delle porte in tinta carrozzeria, la grafica “MOMODESIGN” di colore tono su tono sul montante centrale e il logo MOMODESIGN sugli originali cerchi in lega da 15″ Black Diamonds (a richiesta da 16″ di colore nero opaco).

Stessa impronta sportiva all’interno dove l’abitacolo rivestito in colore scuro si abbina ai pannelli porte e plancia neri, ai sedili specifici in tessuto tecnico con grafica ‘MOMODESIGN’ elettrosaldata sullo schienale, e le cuciture grigie che caratterizzano anche il volante e la cuffia cambio. Un tocco di eleganza è offerto dagli elementi bruniti che impreziosiscono la plancia mentre il look sportivo della nuova vettura è confermato dalla grafica di colore giallo del quadro strumenti.

La nuova Ypsilon S MOMODESIGN può essere equipaggiata con le motorizzazioni 1.2 Fire EVO II da 69 CV, 1.2 Fire EVO II GPL da 69 CV, 0.9 Turbo TwinAir da 85 CV (abbinato ai cambi meccanico o sequenziale robotizzato) e turbodiesel 1.3 Multijet II da 95 CV, tutti contraddistinti da grande affidabilità e rispetto per l’ambiente.

I contenuti offerti di serie sono: climatizzatore manuale, tecnologia Blue&Me (include vivavoce Bluetooth, presa USB e Aux-in) con comandi al volante, cerchi in lega da 15″ Black Diamonds, telecomando per apertura porte, cambio e volante in pelle regolabile in altezza, alzacristalli elettrici anteriori, sedile posteriore sdoppiato 50/50, specchi retrovisori elettrici, autoradio CD/MP3.

Ypsilon S MOMODESIGN è commercializzata con un posizionamento competitivo allo stesso prezzo dell’allestimento Gold, a partire da 14.200 euro, in abbinamento ad un finanziamento tasso zero in 36 mesi, quest’ultimo disponibile su tutta la Gamma Ypsilon.

Autore: Mauro Giacometti

Classe 88. Automotive Engineering. Mi piace la musica, ma… non quella bella, principalmente quella di cattivo gusto e che va di moda per poche settimane. Amo sciare, ma non di fondo: non voglio fare fatica. La mia auto ideale? Leggera, una via di mezzo tra una Clio Rs e una Lotus Elise. Ma turbo! Darei una gamba per possedere una “vecchia gloria” Integrale.

Potrebbe interessarti

prezzo Audi Q3

Allestimenti, motori e prezzo Audi Q3 2019: tutto sul nuovo SUV dei quattro anelli

È già partita, per il mercato italiano, la prevendita della seconda generazione di Audi Q3 …