in

LoveLove

L’auto elettrica è il futuro? In casa Opel è già il presente

Opel corsa-e
Tempo di lettura: 2 minuti

L’elettrificazione per Opel è una realtà che affonda le radici al 2011 con la presentazione dell’Ampera. Dopo dieci anni la famiglia delle auto elettriche a marchio Opel spazia dalla piccola Corsa-e, al nuovo Mokka-e che ha anche inaugurato il nuovo corso stilistico dell’azienda, fino ad arrivare a Vivaro-e e Zafira-e Life.

Per chi non è ancora pronto a compiere il balzo all’elettrico puro, con la Grandland X Hybrid4, Opel offre anche la possibilità di scegliere la doppia alimentazione ibrida plug-in. In questo modo si può caricare la batteria proprio come si fa con i veicoli elettrici presso tutte le stazioni di ricarica pubbliche a corrente alternata o a casa con un cavo o una Wallbox.

Così, Grandland X Hybrid4 può essere sempre carico al massimo, per usare il motore elettrico e ridurre a zero le emissioni dei gas di scarico.

Non finisce qui, l’anno prossimo Opel amplierà la sua offerta con le versioni alla spina di Combo Cargo, Combo Life, Movano e la grande attesa nuova generazione di Opel Astra. Nel 2024, Opel prevede di avere in gamma una versione elettrica per tutti i suoi modelli.

Il telaio della Opel Grandland X Hybrid4 nasconde un gruppo propulsore con potenza di 300 CV e una coppia massima di 520 Newton metro. Queste caratteristiche garantiscono, insieme alla trazione integrale elettrica, sicurezza in qualsiasi condizione e piacere di guida fin dal primo tocco di acceleratore, coprendo lo zero a 100 km/h in soli 6,1 secondi.

Non solo prestazioni, la doppia alimentazione di Grandland X Hybrid4 permette un consumo di carburante ed emissioni CO2 estremamente bassi. Nel ciclo WLTP: 1,4-1,3 l/100 km ed emissioni di CO32-29 g/km.

Prestazioni e piacere di guida senza l’ansia dell’autonomia

Anche i modelli Opel totalmente elettrici offrono prestazioni e divertimento di pari livello. La Opel Corsa-e, ad esempio, detiene il “Volante d’Oro 2020″. Il suo motore elettrico da 136 CV e 260 Nm di coppia massima permette alla piccola Opel di accelerare da zero a 50 km/h in 2,8 secondi e da 0 a 100 km/h in 8,1 secondi. Il carattere di Corsa-e può essere deciso dal conducente fra tre modalità di guida: Normale, Eco e Sport.

“Sport” è dedicato a chi non bada a compromessi e si adatta a uno stile di guida dinamico, offrendo una risposta istantanea dello sterzo e dell’acceleratore. In modalità “Eco”, la Opel Corsa-e adatterà il suo comportamento per ottenere la massima efficienza energetica. In questo modo, grazie alla sua batteria da 50 kWh, la Opel Corsa-e può coprire fino a 337 km nel ciclo WLTP con una sola carica della batteria.

Opel Mokka-e

Ricarica flessibile, per tutte le esigenze

Chi possiede un’auto elettrica, sa che avere a disposizione più opzioni per ricaricare la propria vettura è un elemento di grande importanza per gestire al meglio tempi, costi e usura della batteria.

Indipendentemente dal fatto che si tratti di una Wallbox, di una ricarica veloce o di un cavo per la presa domestica, i modelli elettrici Opel sono predisposti per tutte le opzioni di ricarica, dalla ricarica monofase alla ricarica trifase con corrente alternata da 11 kW.

Non manca la possibilità della ricarica ultra rapida. Ad esempio, la Opel Corsa-e può ricaricare la sua batteria da 50 kWh all’80% in soli 30 minuti in una stazione di ricarica a corrente continua (100 kW).

Il futuro della casa automobilistica col “Blitz”, simbolo di Opel fin dal 1890, è tracciato; così al “lampo” che da sempre è simbolo di velocità si accosta un nuovo significato: elettrificazione. 

Dì la tua

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Loading…

    0
    Nokian Tyres test center spagna

    Nokian Tyres: ecco il nuovo super test center in Spagna

    volkswagen ID.3 2021

    Le auto elettriche sono più sostenibili di quelle tradizionali? Volkswagen dice sì