in

Le risposte di Mazda al Coronavirus: ne parliamo con Roberto Pietrantonio

roberto pietrantonio
Tempo di lettura: < 1 minuto

Con l’arrivo della nuova Mazda3 e dell’inedito motore Skyactiv-X, che stiamo provando proprio in questi giorni, la Casa giapponese ha giocato la carta in più in un segmento popolato, e molto desiderato, come quello delle berline compatte due volumi.

Proprio nell’anno del centenario della Casa di Hiroshima, passata alla storia per il motore Wankel (e la vittoria alla 24 Ore di Le Mans nel 1991), per modelli come la mitica “Miata”, o Mazda MX-5, e per essere sempre al passo coi tempi, parliamo di questi argomenti, e non solo, con il direttore di Mazda Italia, Roberto Pietrantonio.

Il 2020, inoltre, e non potevamo non chiederlo, è l’anno dell’introduzione della prima elettrica della Marca, la MX-30. Il manager napoletano, un passato in Fiat e una grande passione per l’ingegneria, in cui si è laureato all’Università Federico II di Napoli, ci ha raccontato qualcosa in più su questo interessante nuovo prodotto.

Non si poteva poi non toccare l’argomento Coronavirus, con il lockdown ormai alle spalle: proprio Mazda, era il 4 maggio, inizio della Fase 2, ci raccontò con un esempio pratico come sarebbe cambiata la vita nelle concessionarie, gravemente danneggiate dal blocco delle attività.

Diamo quindi voce a Roberto Pietrantonio, ospite di Autoappassionati Café, per scoprire il 2020 di Mazda e tanto altro ancora

Dì la tua

renault captur 2020

Renault Captur dCi 115 CV | Prova su strada, interni, prezzi e come va

lorenzo insigne

Regalo di compleanno speciale per Lorenzo Insigne, con polemiche sul web