lunedì, 17 dicembre 2018 - 4:46
Home / Notizie / Mercato / Le vendite di novembre per il Gruppo Fiat

Le vendite di novembre per il Gruppo Fiat

Tempo di lettura: 3 minuti.

Il Gruppo Fiat in novembre ha immatricolato in Europa oltre 55.600 vetture, il 5,8 per cento in meno nel confronto con un anno fa.

La quota del gruppo è del 5,7 per cento, in calo di 0,4 punti percentuali rispetto all’anno scorso. Ancora una volta questo risultato è stato fortemente penalizzato dal risultato negativo in Italia (-4,5 per cento), mercato di riferimento del Gruppo Fiat. Da segnalare i risultati ottenuti in Francia, dove, in un mercato che scende del 4 per cento, i marchi del Gruppo crescono dello 0,6 per cento.

Segnali positivi anche dalla Spagna: il mercato sale del 15,1 per cento ma i volumi del Gruppo aumentano del 19,8 per cento. Straordinario il risultato nel Regno Unito: a fronte di un mercato che cresce del 7 per cento, i marchi del Gruppo Fiat hanno un balzo in avanti del 45,8 per centoNel progressivo annuo il Gruppo ha registrato più di 688.600 vetture e la quota è del 6,1 per cento, 0,3 punti percentuali in meno nel confronto con i primi undici mesi del 2012. Nel 2013 le vendite del Gruppo Fiat aumentano in Spagna (+13,3 per cento, quota al 3,8 per cento, +0,4 punti percentuali) e nel Regno Unito: volumi +11,7 per cento e quota stabile al 3,2 per cento.

In Europa a novembre il marchio Fiat ha immatricolato quasi 43 mila vetture (il 3,5 per cento in meno rispetto allo stesso mese del 2012) per una quota del 4,4 per cento, in leggero calo rispetto al 4,6 per cento di un anno fa. In novembre il brand aumenta i volumi di vendita in Francia (+2,9 per cento), nel Regno Unito (+50,2 per cento) e in Spagna (+35,7 per cento).

Nel progressivo annuo Fiat immatricola oltre 533.600 vetture (-2,1 per cento rispetto allo stesso periodo del 2012) per una quota stabile al 4,7 per cento. Positivi risultati per il brand in Francia (dove le vendite aumentano del 10,1 per cento e la quota cresce di 0,4 punti percentuali, attestandosi al 2,7 per cento), nel Regno Unito (volumi +20,1 per cento, quota al 2,7 per cento, +0,2 punti percentuali) e in Spagna: le vendite crescono del 28,2 per cento e la quota aumenta di 0,6 punti percentuali, al 2,9 per cento.

Ancora una volta le due vetture più vendute del mese nel segmento A sono 500 e Panda. La prima con oltre 13 mila immatricolazioni (il 33,2 per cento in più rispetto a novembre 2012) ha una quota del 14,9 per cento (+4,2 punti percentuali). Della seconda ne sono stati venduti oltre 11.300 esemplari per una quota del 12,8 per cento. Le due vetture insieme occupano saldamente i primi due posti della classifica con una quota nel segmento A del 27,8 per cento.

La famiglia 500L continua a raccogliere sempre più consensi in Europa. Infatti, detiene stabilmente ormai da cinque mesi il primato europeo nella sua categoria, con vendite in continua e costante crescita. Grazie all’importante contributo dell’ultima arrivata 500L Living, in novembre ne sono state immatricolate oltre 6.100, per una quota del 19,7 per cento. Anche nel progressivo annuo 500L è l’auto più venduta del suo segmento, con oltre 67.300 registrazioni e una quota del 17,7 per cento.

Lancia/Chrysler in novembre ha immatricolato oltre 5.700 vetture (il 13,6 per cento in meno rispetto al 2012) per una quota dello 0,6 per cento, in calo di 0,1 punti percentuali rispetto a un anno fa. Il marchio migliora del 39,7 per cento le vendite in Francia rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Nel progressivo annuo le Lancia registrate sono poco più di 69 mila per una quota dello 0,6 per cento (era allo 0,8 per cento un anno fa). La city car Ypsilon continua a migliorare i suoi risultati: in novembre le sue registrazioni in Europa sono aumentate del 21,7 per cento rispetto allo stesso mese dell’anno scorso.

A novembre le immatricolazioni di Alfa Romeo in Europa sono state quasi 4.500 per una quota dello 0,5 per cento: era dello 0,6 per cento un anno fa. Nel progressivo annuo le Alfa Romeo registrate sono quasi 60 mila per una quota pari allo 0,5 per cento, -0,2 punti percentuali rispetto al progressivo 2012. Da segnalare la crescita delle vendite a novembre nel Regno Unito, dove le immatricolazioni aumentano del 43,9 per cento, oltre che l’incremento dell’11,4 per cento delle vendite della MiTo in Italia, sostenuta dal lancio del Model Year 2014.

Oltre 2.300 le immatricolazioni in novembre di Jeep (l’1 per cento in più rispetto all’anno scorso) per una quota stabile dello 0,2 per cento. Il brand aumenta le vendite in Germania (+27 per cento), nel Regno Unito (+36,6 per cento) e in Spagna (+27 per cento). Nel progressivo annuo le registrazioni del marchio sono oltre 22 mila (il 14,9 per cento in meno rispetto all’anno scorso) per una quota stabile allo 0,2 per cento. Anche in novembre l’ammiraglia Grand Cherokee si conferma tra le top ten del suo segmento con le vendite in crescita del 43,3 per cento rispetto a un anno fa. Positivo anche il saldo nei primi undici mesi dell’anno: oltre 10.500 registrazioni in crescita dell’8,2 per cento.

I marchi di lusso e sportivi Ferrari e Maserati hanno immatricolato complessivamente 256 vetture in novembre e 3.715 in tutto il 2013.

Autore: Guido Casetta

Laureato in Scienze Politiche, sono cresciuto a pane e automobili. Scrivo per professione, guido per passione!

Potrebbe interessarti

U go

Leasys lancia U Go, nuova piattaforma di mobilità

Leasys, leader nel settore della mobilità e “costola” di FCA Bank, presenta U Go (you …