domenica, 19 Maggio 2019 - 18:37
Home / Notizie / Motorsport / La livrea Ferrari cambia per Melbourne: omaggio ai 90 anni della Scuderia
Livrea Ferrari SF90

La livrea Ferrari cambia per Melbourne: omaggio ai 90 anni della Scuderia

Tempo di lettura: 2 minuti.

Già il nome dice molto, no? SF90, così si chiama la Ferrari pronta a battersi contro la Mercedes nella speranza di riportare un titolo, piloti, che manca dal 2007, e un costruttori dall’anno successivo. Novanta come il logo celebrativo che comparirà sulla livrea Ferrari SF90 nella gara inaugurale della stagione, dopo le polemiche scaturite per la pubblicità Mission Winnow che, almeno in Australia, viene catalogata come occulta alla multinazionale Phillip Morris.

Se è probabile che in Bahrain rivedremo la livrea Ferrari vista nei test, con i loghi Mission Winnow di colore nero, per l’Australia Ferrari ha scelto la strada delle celebrazioni. Qualcosa di simile si era visto a Monza, Gran Premio d’Italia 2017, per i settant’anni della Casa.

90 anni fa, invece, nasceva la Scuderia fondata da Enzo Ferrari, prima ancora che la Casa che porta il suo nome vedesse la luce 18 anni più tardi. A Maranello hanno così deciso che durante il weekend del Gran Premio d’Australia, sulla livrea della SF90, sulle tute dei piloti e su alcuni equipaggiamenti di pista sarà presente il logo celebrativo dei 90 anni della Scuderia.

90 anni di storia da rivivere così…

La Scuderia Ferrari nasce il 16 novembre 1929 nello studio del notaio Della Fontana di Modena come Società Anonima Scuderia Ferrari con sede in via Trento e Trieste. L’omologa del tribunale avviene il 29 novembre e da quel momento la società può effettivamente operare. Della società fanno parte Alfredo e Augusto Caniato, Enzo Ferrari e Ferruccio Testi. Partecipano anche Alfa Romeo e Pirelli.

La squadra debutta nella Mille Miglia del 1930 e vince la sua prima gara alla Trieste-Opicina del 15 giugno di quello stesso anno grazie al grande Tazio Nuvolari. Nella storia della Scuderia c’è stato spazio anche per le moto, dal 1932 al 1934, e proprio al 1932 risale la prima apparizione del Cavallino Rampante sulla livrea delle Alfa Romeo iscritte da Ferrari. Il simbolo ereditato dall’eroe di guerra Francesco Baracca, incastonato in uno scudetto su fondo giallo, colore della città di Modena, debuttò con una vittoria nella 24 Ore di Spa grazie ad Antonio Brivio ed Eugenio Siena.

La Scuderia Ferrari, prima con vetture di marca Alfa Romeo, e a partire dal 1947 con le auto costruite in proprio, è diventata nel corso del tempo la squadra più vincente nella storia, capace di conquistare migliaia di vittorie nelle gare più prestigiose del mondo tanto in Formula 1, dove ha conquistato 16 titoli Costruttori e 15 Piloti, così come nelle competizioni di durata (nove vittorie alla 24 Ore di Le Mans, due a Daytona, cinque titoli mondiali FIA WEC) e persino nei rally.

Autore: Tommaso Corona

Potrebbe interessarti

Incidente Alonso 500 Miglia di Indianapolis

Che incidente per Fernando Alonso alla 500 Miglia di Indianapolis [VIDEO]

Gli incidenti alla 500 Miglia di Indianapolis fanno parte dell’ordine del giorno e, alla fine, …