in

La livrea più bella del mondiale rally 2022? Ecco a voi la nuova Puma Hybrid Rally1

livrea Ford Puma Rally1
Tempo di lettura: 3 minuti

Dopo Hyundai e Toyota, nel weekend sono caduti i veli alla vettura che per molti è già la più bella di questa nuova stagione di corse che si appresta a cominciare. Stiamo parlando della nuova M-Sport Ford World Rally Team Puma Hybrid Rally1, colei che preso il testimone dalla mitica Fiesta è pronta a debuttare ufficialmente al Rally di Monte Carlo già in programma il prossimo weekend.

Il debutto è infatti atteso già per giovedì 20 gennaio sulle stradine del Principato (e dintorni), abituale appuntamento d’apertura di ogni mondiale rally che si rispetti da tempo immemore. Nuovi i piloti, con Craig Breen punta di diamante del team guidato dall’esperienza di Malcolm Wilson, cui si unirà anche Sebastian Loeb già a partire dal Rally d’apertura e per altre gare selezionate.

Il 2022, tra l’altro, segna il 25° anniversario della partnership tra Ford e M-Sport, delegata dall’Ovale Blu a preparare e far correre le vetture partecipanti al mondiale. Dai tempi della Focus di Colin McRae, infatti, la compagine inglese si è contraddistinta per diversi mondiali, basti ricordare gli ultimi con Ogier e la Fiesta.

Rivoluzione M-Sport: ecco la nuova organizzazione del team

PilotaCo-pilotaRisultati in carriera durante tappe di WRC
Craig BreenPaul NaglePrimo rally: 2009 Rally di Portogallo22 stage vinti69 rally288 punti
Adrien FourmauxAlex CoriaPrimo rally: 2019 Rally di Monte Carlo1 stage vinto26 rally45 punti
Gus GreensmithJonas AnderssonPrimo rally: 2014 Rally del Galles (GB)58 rally91 punti
Sébastien LoebIsabelle GalmichePrimo rally: 1999 Rally di Catalogna9 campionati925 stage vinti180 rally1,727 punti

Uno degli aspetti più affascinanti del WRC nel corso degli anni è stato il chiaro legame tra le auto da rally ad altissime prestazioni e le loro equivalenti da strada“, ha detto Mark Rushbrook, Global Director Ford Performance. “Ecco perché è così importante che questa nuova era del WRC rifletta il passaggio del nostro settore all’elettrificazione. In Ford, siamo totalmente impegnati in un futuro elettrificato e utilizare M-Sport Ford Puma Hybrid Rally1 nelle condizioni più difficili, ci aiuterà a sviluppare propulsori elettrificati ancora più emozionanti per i nostri clienti“.

Ford Puma Hybrid Rally1: come funziona il suo sistema ibrido plug-in

ford puma rally1

Basata essenzialmente sulla Puma Ecoboost Hybrid che viene venduta nelle concessionarie, la nuova competitor per regolamento sfrutta un motore ibrido con batteria ricaricabile. Più che di un mild hybrid, come sulla Puma stradale, qui si parla di un’alimentazione ibrida plug-in: la batteria da 3,9 kWh viene ricaricata in parco assistenza e fornisce energia al motore elettrico da 100 kW, con una sorta di power boost sfruttabile dal pilota per un tempo limitato di 3 secondi alla volta.

Con l’autonomia garantita dalle batterie il pilota può sfruttare le zero emissioni anche nei trasferimenti da una tappa all’altra. 25 i minuti richiesti per la ricarica completa. Inoltre, i concorrenti del FIA WRC Rally1 useranno un carburante non di derivazione fossile a partire dalla stagione 2022, mescolando elementi sintetici e bio-degradabili per produrre un carburante che è sostenibile al 100%.

È stato un periodo molto impegnativo quello che ci ha coinvolto nella preparazione delle auto e della squadra per il Rally di Monte Carlo e per l’apertura del Campionato del Mondo di Rally, ma siamo consapevoli che ne sarà valsa sicuramente la pena“, ha detto Richard Millener, Principal del team M-Sport. “Con l’aiuto e il sostegno dei colleghi Ford in tutto il mondo abbiamo prodotto un’auto fantastica con un potenziale enorme e non vediamo l’ora di mostrarla. Un grande ringraziamento a tutti coloro che sono stati coinvolti per arrivare a questo punto e per averci aiutato a rispettare scadenze così strette. Ci sentiamo molto orgogliosi di rappresentare Ford sulla scena mondiale nel nostro venticinquesimo anno di collaborazione!”

Ford M-Sport Puma Hybrid Rally1: la scheda tecnica

  • Motore a combustione interna (ICE): 1.6 380 CV 420 Nm
  • Motore elettrico: 100 kW
  • Max boost: 3 secondi
  • Sistema combinato: > 500 CV
  • Cambio: manuale sequenziale a cinque velocità
  • Trazione: integrale con ripartizione della coppia 50/50
  • Differenziale: a slittamento limitato all’anteriore e posteriore
  • Frizione: a doppio disco
  • Freni: per ghiaia raffreddati ad aria 300 mm, per asfalto 370 mm
  • Accelerazione su asfalto e ghiaia: circa 3,2 secondi per 0-100 km/h
  • Peso: 1.260 kg

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Loading…

    0

    Quale colore auto scegliere? Ecco quali sono i trend nel mondo

    Alfa Tonale 2023 neve

    Nuovi test sulla neve per Alfa Romeo Tonale: manca sempre meno al debutto