venerdì, 18 Settembre 2020 - 10:02

La nuova livrea di Geox Dragon è stata presentata a Venezia

Tempo di lettura: 2 minuti.

Il team Geox Dragon ha presentato, in una Venezia al centro della cronaca di questi giorni, la livrea della sua Penske EV-4, pronta a scendere in pista tra appena una settimana per l’appuntamento inaugurale della sesta stagione. Presenti i piloti Brendon Hartley (terzo pilota di Scuderia Ferrari) e Nico Müller in presenza del fondatore e presidente di Geox, Mario Moretti Polegato.

Il team Geox Dragon ha scelto Venezia nel segno della sostenibilità e darà vita a diverse iniziative tese a ridurre ulteriormente il proprio impatto ambientale, determinando nel contempo una maggiore consapevolezza rispetto alle questioni ambientali critiche da affrontare non solo nelle città in cui il Team gareggerà, ma in tutto il mondo.

La sesta stagione sarà la prima nella storia della Formula E in cui Geox Dragon sarà l’unico concorrente indipendente a schierare il proprio propulsore Penske Autosport, al contrario di tutti gli altri concorrenti supportati da altri produttori. La livrea Geox Dragon, al centro dell’attenzione, è invece un’evoluzione di quella della stagione 2018/19, stagione in cui il team ha concluso al decimo posto con 23 punti.

Il design ostenta una vistosa “X” che attraversa l’intera vettura, a rappresentare sia il partner principale del Team “GEOX” che gli incommensurabili fattori che distinguono Geox Dragon da qualsiasi altro team sulla griglia di partenza.

Dopo aver sostituito Fernando Alonso nel team Toyota Gazoo Racing impegnato nel WEC, e dopo un 2018 al volante della Toro Rosso in F1, Brendon Hartley non vede l’ora di cimentarsi da pilota ufficiale in questa nuova avventura: “Sono davvero entusiasta di potermi mettere alla guida di questa vettura la prossima settimana a Diriyah. Non si è mai vista una livrea così originale nel mondo delle corse e sono felicissimo di condividere il piacere del prodotto finito”.

Geox Dragon
Geox Dragon Formula E Car Launch In Mestre 2019 (Photo by Daniele Venturelli )

Mario Moretti Polegato, fondatore e presidente di GEOX ha affermato che “il coinvolgimento di Geox in Formula-E rientra nel suo progetto di sostenibilità e di tutela dell’ambiente, unitamente a quello con il WWF e ad altre iniziative atte a contribuire a migliorare il clima e le condizioni di vita delle persone. Si tratta inoltre di un importante investimento tecnologico, in quanto le gare costituiranno un laboratorio per sviluppare e testare nuove tecnologie applicate ai piloti e al team, specialmente sulla traspirazione dell’abbigliamento e sul perfezionamento della scarpa che respira, da cui è nato il massimo delle tecnologie traspiranti, Aerantis, presente in tutti i nostri negozi nel mondo.

Autore: Tommaso Corona

Potrebbe interessarti

esuberi ferrari

Ferrari e budget cap: 300 dipendenti sarebbero a rischio esubero

Che non tiri una bella aria a Maranello, specie dopo le recenti dichiarazioni di Camilleri …