in

Lynk & Co pronta a produrre il suo primo SUV elettrico, prima di quanto si pensi

Tempo di lettura: 2 minuti

Ormai è cosa fatta, la nuova Lynk & Co arriverà senza possibilità di scegliere il motore termico. Calcando il successo visto con la 01, il marchio cinese facente parte del gruppo Geely si prepara a tornare in Europa affilando le sue armi attraverso il debutto di un modello completamente elettrificato, disponibile, come il modello precedente, sempre in abbonamento mensile.

Lynk & Co devutto UK

A svelare il dettaglio di questa nuova Lynk & Co è stato lo stesso Alain Visser, ovvero il CEO del brand, durante un’intervista realizzata ad Automotive News Europe.

SUV elettrico Lynk & Co, è quasi il momento

L’intenzione della Casa cinese è quella di confermare il listino attuale con un solo modello nella gamma, validare assolutamente la formula dell’abbonamento mensile fisso e di fornire auto il cui unico optional è la vernice. Pochi ingredienti, e tutto sommato semplici, che hanno trasformato questa idea di business in un’idea che ha avuto successo. Proprio queste qualità hanno determinato numeri inaspettati ed una notorietà senza precedenti per Lynk & Co che ha venduto o comunque dato in uso, vista l’originalità del sistema di vendita, ben 28.000 unità di 01 nel 2022, con Olanda e Italia ai primi due posti contando i mercati del Vecchio Continente.

Lynk & Co 01 posteriore tre quarti blu

Il nuovo SUV elettrico Lynk & Co andrà a sostituire la 01 nel 2024 e si baserà sulla piattaforma SEA, ovvero Sustainable Experience Architecture, l’architettura del gruppo Geely già vista sulla nuova SMART #1 e che rappresenterà la base del SUV compatto di Volvo e delle cinesi Zeekr 001 e 009 che risulteranno disponibili in Europa entro l’anno.

Questo nuovo modello di Lynk & Co potrebbe ricevere aggiornamenti futuri implementando nuove funzioni di guida, per altro già promessi su SMART #1, e dovrebbe rappresentare il cavallo di battaglia per far compiere a Lynk & Co il suo debutto nel Regno Unito.

Lynk & Co 01 interni completi

Proprio nel 2024, infatti, la Casa del gruppo Geely prevede di andare oltre La Manica, dove mira a realizzare gli stessi numeri visti in Olanda e Italia. Sempre dal 2024, nelle previsioni fatte da Visser, Lynk & Co raggiungerà il pareggio di bilancio e inizierà a trarre profitti, ad appena quattro anni di distanza dal suo debutto in Europa.

commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Loading…

    0
    Abarth 500e elettrica cerchi 18 scorpionissima

    Il futuro Abarth sarà elettrico, ma con nuovi modelli all’orizzonte

    Maserati Merak REar

    Questa Maserati Merak SS cade a pezzi ma è all’asta su eBay