sabato, 20 gennaio 2018 - 8:10
Home / Notizie / Novità / Mazda MX-5 RF: la roadster innova e si rinnova

Mazda MX-5 RF: la roadster innova e si rinnova

Tempo di lettura: 2 minuti. 

Arriva finalmente in Italia ed è già ordinabile nei concessionari la nuova Mazda MX-5 RF presentata circa un anno fa al Salone Internazionale di New York.

La RF (retractable fastback) introduce la novità del tetto ripiegabile a scomparsa elettronicamente, spieghiamo meglio: in 13 secondi (fino ad una velocità di 10 km/h) i supporti laterali si alzano, il tetto si divide letteralmente in due e rientra nell’alloggiamento ricavato davanti al bagagliaio insieme al piccolo lunotto. Da coupè la Mazda MX-5 RF si trasforma quindi in una spider “targa” vera e propria, l’auto ideale per gli amanti della guida all’aria aperta. Il meccanismo non toglie intelligentemente spazio al bagagliaio (130 i litri di capacità), sufficiente per caricare il necessario per godersi il weekend fuori porta.

Mazda MX5 MY17 tettuccio

Il design non si discosta troppo dalla versione con capote di tela ed il look continua a sorprendere per la sua semplicità e allo stesso tempo per la sua raffinatezza data dalle linee fluidi e gli sbalzi ridotti. Rimangono e si confermano i punti forti del progetto MX-5 sul quale Mazda ha costruito una reputazione: l’ampio uso di materiali speciali e soprattutto leggeri, le dimensioni compatte, l’abitacolo arretrato, il motore dietro l’asse centrale e il peso contenuto in soli 1.055 kg la rendono la roadster cabrio simbolo, almeno per quanto riguarda le auto giapponesi. Con la nuova MX-5 RF debutta anche la colorazione Machine Grey, non disponibile sulla versione con capote in tela e altri sei nuovi colori: Soul Red Metallic, Ceramic, Arctic White, Crystal White Pearl, Blue Reflex e Jet Black.

Mazda MX5 MY17 interni

All’interno sono disponibili i sedili Recaro con cuscini in Alcantara mentre debutta la pelle Nappa sulla gamma MX-5, con cuciture grigie in contrasto. L’abitacolo rimane quello della MX-5 con capote in tela ma la novità principale è il nuovo display TFT da 7 pollici con la simpatica funzione dell’animazione sulla chiusura del tetto per gli amanti delle chicche tecnologiche.

Dotata di tutti i sistemi di sicurezza targati Mazda, basati sull’i-Activsense, tra i quali troviamo il controllo automatico dei fari abbaglianti o il Lane Departure Warning System (controllo della traiettoria in carreggiata), è presente sul 2.0 anche il sistema E-Loop per rigenerare energia dalla frenate.

Motori confermati dalla spider con i 4 cilindri aspirati nelle versioni 1.5 da 131 CV e 2.0 da 160 CV, ovviamente trazione posteriore in entrambi i casi. Le consegne iniziano a febbraio con prezzi a partire da 28.000 euro per il 1.5 e, a seconda degli allestimenti (Evolve, Exceed, Sport), si arriva a 30.200 euro. 31.150 il prezzo di partenza del 160 CV, 2.000 in più se si opta per il cambio automatico e stesso discorso per gli allestimenti. 

Autore: Tommaso Corona

Potrebbe interessarti

5 cose da sapere sulla Subaru XV 2018

Le 5 cose da sapere sulla Subaru XV 2018

Tempo di lettura: 2 minuti. La nuova SUV/Crossover giapponese non si rivoluziona nell’aspetto, ma cambia nella sostanza, attraverso scelte che …

something