in

Mazda2 2023: dalle prime foto spia sembra proprio una Toyota Yaris

Tempo di lettura: 2 minuti

I colleghi di Carscoops hanno immortalato una strana Toyota Yaris con i badge camuffati all’interno di un cortile pieno di modelli Mazda. Insieme a diverse indiscrezioni dei mesi passati è ormai chiaro che la Mazda2 2023 sarà una Yaris ri-marchiata.

La Mazda2 2023 infatti è in procinto di essere sostituita e dei rumors dello scorso anno suggerivano che Mazda avrebbe lanciato una nuova segmento B in Europa, basata sulla Toyota Yaris Hybrid. La cosa curiosa è che la Casa nipponica, in passato (tra 2016 e 2020) ha offerto la Mazda2 rinominata proprio come la storica compatta sul mercato statunitense.

Mazda2 2023: potrebbe essere una Toyota Yaris con badge diverso

L’auto immortalata nella foto sembra identica alla quarta generazione della compatta giapponese, a parte i badge anteriori e posteriori ricoperti di nastro adesivo. A ben guardare, sembra che il leggero camouflage nasconda il logo Mazda. Se questo approccio fosse seguito nel modello di produzione, sarebbe l’unico esempio badge engineering nell’attuale gamma Mazda. Come promemoria, Suzuki sta già offrendo modelli Toyota ribattezzati, tra cui Swace (Toyota Corolla Sport Tourer) e Across (Toyota RAV4).

Mazda ha già ufficialmente confermato che utilizzerà il Toyota Hybrid System poiché ritenuto la soluzione ottimale per rispondere alle esigenze e ai requisiti Europei, non era tuttavia così scontata una riproduzione 1:1 della piccola Yaris.

Il sistema ibrido di Toyota è costituito da un motore a benzina a tre cilindri da 1,5 litri aspirato, due motori/generatori elettrici e una batteria agli ioni di litio. La potenza combinata è di 116 CV e 120 Nm di coppia, trasmessi alle ruote anteriori tramite un cambio eCVT. Le basse emissioni di CO2 del propulsore aiuteranno Mazda a soddisfare i severi obiettivi di emissione fissati dall’Unione Europea.

Mazda2 2023: la casa starebbe preparando anche un altro modello

La Yaris targata Mazda sarà prodotta nello stabilimento Toyota di Valenciennes, nel nord della Francia, insieme al modello gemello. Poiché i badge sono l’unica differenza, ci aspettiamo che condividano gli stessi interni, ad eccezione del volante marchiato Mazda. La Mazda2 di terza generazione è stata introdotta nel 2014 e ha ricevuto un restyling nel 2019 introducendo la tecnologia Mild Hybrid (qui la nostra prova).

Il mese scorso, Mazda ha annunciato minimi aggiornamenti per il 2022, inoltre i media giapponesi hanno ipotizzato una nuovissima Mazda2 di quarta generazione che potrebbe apparire negli anni successivi e che potrebbe essere diversa dal modello basato su Toyota offerto in Europa.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Loading…

    0
    cashback autostrade telepass

    Cashback Autostrade, a chi spetta? La guida completa

    Alfa Romeo SZ in vendita all'asta

    Alfa Romeo SZ: in vendita un esemplare pari al nuovo