giovedì, 22 Agosto 2019 - 2:38
Home / Notizie / Curiosità / McLaren P1 GTR: così si celebra il mito di Senna
P1 GTR

McLaren P1 GTR: così si celebra il mito di Senna

Tempo di lettura: 2 minuti.

Sono già passati trent’anni dal primo mondiale di Senna in F.1. Era il 1988 e sulla mitica nonché bellissima MP4-4 motorizzata Honda. Così, con l’intento di celebrare questa importante ricorrenza, McLaren ha svelato al mondo un esemplare unico della sua P1 GTR con la stessa livrea Marlboro che, per anni, ha adornato sia la McLaren (fino al 1996) sia la Ferrari, quando ancora la pubblicità al tabacco era lecita e consentita.

Ecco quindi comparire la hypercar della Casa di Woking nei classici colori che hanno reso famosa Marlboro nel mondo. Dopo un anno assai difficile per la scuderia inglese, con Alonso quasi “costretto” a lasciare baracca e burattini per tentare l’impresa Triple Crown, e una macchina che, nonostante il passaggio ai Renault, ha faticato a tenere il passo di centro gruppo, arriva quindi un richiamo al passato, quando McLaren era sinonimo di vittoria.

Nella stagione 1988 la McLaren vinse ben 15 gare su 16, con Senna capace di vincerne 8 e le restanti il suo compagno Alain. Era quindi inevitabile, prima o poi, onorare una stagione d’oro con una one-off capace di portare indietro nel tempo la memoria degli appassionati. La hypercar è opera, anche questa volta, degli specialisti di McLaren Special Operation (MSO) del marchio che hanno dato forma alla supercar con un’evocativa livrea Marlboro biancorossa.

 P1 GTR

Gli esterni sono stati verniciati in una combinazione cromatica di Rocket Red e Anniversary White, un lavoro che ha richiesto, come afferma il costruttore, un lavoro di circa 800 ore. Oltre ai nuovi colori c’è anche il numero “12” della monoposto di Senna applicato sulla punta del cofano, oltre ai badge distintivi dietro ai finestrini laterali del trentesimo anniversario della vittoria del 1988.

Sempre in onore del campione brasiliano, la P1 GTR è stata rinominata “Beco”, così come gli amici e i colleghi più fidati amavano chiamare Ayrton. La P1 GTR celebrativa dispone anche di un incremento di potenza rispetto alla versione standard, oltre a protezioni del motore modificate e uno scudo termico del propulsore in oro a 24 carati in stile F1. Anche l’aerodinamica è stata ottimizzata con una serie di nuove soluzioni e appendici esterne che consentono alla vettura di generare circa 800 chilogrammi di carico aerodinamico.

P1 GTR

All’interno della speciale McLaren P1 GTR c’è un mix di rivestimenti in Alcantara e fibra di carbonio, sedili leggeri, logo identificativo sul volante e una sottile striscia rossa a rimarcare l’unicità della vettura. Il cliente che ha commissionato quest’inedita P1 GTR celebrativa ha anche voluto farsi realizzare un casco replica come quello che indossava Senna nel 1988.

Autore: Tommaso Corona

Potrebbe interessarti

Il SUV o la SUV, lo Stelvio o la Stelvio

Il SUV o la SUV: qual è corretto?

Passano gli anni e i/le SUV, sono cresciuti sempre più nel nostro mercato, portando a …