lunedì, 1 Giugno 2020 - 21:35
Home / Notizie / Novità / Mercedes AMG GT C Roadster: performance a cielo aperto

Mercedes AMG GT C Roadster: performance a cielo aperto

Tempo di lettura: 5 minuti. Mercedes-AMG porta una nuova ventata di freschezza nella gamma di vetture sportive con l’affascinante e potente GT C Roadster. Il modello “base” è rappresentato dall’AMG GT Roadster che eroga una potenza di 476 CV. L’AMG GT C Roadster si pone invece su un livello di potenza completamente nuovo: quasi 100 cavalli in più rispetto alla GT Roadster con i suoi 557 CV, la GT C Roadster presentata al Salone di Detroit a gennaio amplia l’offerta con una versione assolutamente inedita, che in quanto a potenza si posiziona tra l’AMG GT S e l’AMG GT R. Dalla top di gamma Mercedes-AMG GT R la nuova arrivata eredita poi alcune chicche come l’asse posteriore sterzante e il differenziale posteriore autobloccante a gestione elettronica. In abbinamento all’assetto sportivo Ride Control AMG, l’AMG GT C Roadster garantisce performance al top che ben si abbinano al look rivisto con i parafanghi posteriori più larghi che allargano l’impronta a terra. A bordo dell’AMG GT C Roadster le sonorità da V8 autentico sono merito dell’impianto di scarico Performance a lunghezza variabile, disponibile di serie. Con l’AMG GT C Roadster Mercedes-AMG inaugura una nuova dimensione della potenza per il V8 biturbo da 4,0 litri, mettendo in risalto il carattere esclusivo del nuovo modello. La coppia massima di 680 Nm è disponibile dai 1.900 ai 5.750 giri al minuto. La GT C Roadster scatta da 0 a 100 km/h in 3,7 secondi e la potenza continua inesorabile a spingere la vettura fino alla velocità massima di 316 km/h. AMG GT C Roadster Nel V8 AMG da 4,0 litri trova impiego l’affermata sovralimentazione biturbo, nella quale entrambi i compressori non sono posizionati all’esterno sulle bancate cilindri, bensì tra le stesse, nella V dei cilindri. I vantaggi della “V interna calda” sono: struttura compatta del motore, risposta brillante dei turbocompressori ed emissioni allo scarico più contenute grazie alla vicinanza ottimale dei catalizzatori. Per la Mercedes-AMG GT C Roadster è anche disponibile il programma di marcia “Race” oltre ai già presenti “Sport” e “Sport Plus”, che adegua in maniera ottimale la strategia di innesto del cambio a doppia frizione alle esigenze dell’impiego in pista, offrendo tempi di innesto brevissimi e un sound del motore altamente emozionale. Premendo il tasto “M” separato, posto sulla consolle centrale, il guidatore può attivare la modalità manuale del cambio in ogni programma di marcia, per effettuare i cambi marcia esclusivamente con i paddle del cambio al volante. All’occorrenza anche i livelli dell’assetto possono essere selezionati manualmente. L’AMG GT C Roadster è dotata di serie dell’impianto di scarico Performance AMG, che regala sonorità ancora più emozionanti al potente V8. Due valvole a comando continuo modulano il sound dell’impianto della Mercedes-AMG GT C Roadster in modo autentico e diretto. In modalità “Sport Plus” e “Race” il sound è molto più coinvolgente.

Il Race Start sulla AMG GT C Roadster permette partenze da brivido

Nell’AMG GT C Roadster la funzione Race Start presenta una logica di comando nuova e nettamente semplificata: nei programmi di marcia Sport, Sport Plus o Race il guidatore non deve fare altro che premere con forza il freno con il piede sinistro e contemporaneamente spingere a fondo il pedale dell’acceleratore con il piede destro. L’elettronica della vettura regola quindi il regime del motore sul livello ideale. Secondo le esigenze o la conformazione del manto stradale, è possibile aumentare o ridurre il regime entro un certo intervallo con i paddle al volante. AMG GT C Roadster Parlando di design, dall’espressiva mascherina Panamericana AMG, passando per il lungo cofano motore fino alla possente coda, la biposto promette già da ferma un’esperienza di guida tipica delle vetture sportive purosangue. La decisa mascherina Panamericana AMG comunica la vicinanza con il mondo del Motorsport: i 15 listelli verticali cromati riprendono il look dell’attuale Mercedes-AMG GT3 da competizione. La nuova grembialatura anteriore accentua lo sviluppo in larghezza e fa apparire la vettura ancora più imponente. Le ampie prese d’aria laterali assicurano un adeguato apporto d’aria al gruppo propulsore.

Il massimo del piacere con l’aria tra i capelli sulla GT C Roadster

I fari a LED High Performance garantiscono maggiore sicurezza nelle ore notturne e presentano un’estetica che lascia il segno. Entrambi i roadster AMG hanno poi preso in prestito dall’AMG GT R un elemento tecnico particolare: il sistema attivo di regolazione dell’aria AirPanel, che tramite un piccolo motore elettrico adegua le lamelle poste sulla grembialatura anteriore per adeguare il raffreddamento. AMG GT C Roadster Nella guida normale, che non presenta un fabbisogno di aria di raffreddamento incrementato, le lamelle restano chiuse, così da ridurre la resistenza aerodinamica e incanalare l’aria direttamente nel sottoscocca. Solo quando alcuni componenti raggiungono temperature predefinite e il fabbisogno d’aria è particolarmente elevato, le lamelle si aprono e lasciano fluire la massima portata di aria di raffreddamento verso gli scambiatori di calore. La capote in tessuto a tre strati si apre e si chiude in circa undici secondi in modo completamente automatico premendo un pulsante, e l’operazione può essere avviata procedendo ad una velocità anche di 50 km/h. I tre colori nero, rosso e beige disponibili per la capote si abbinano alle undici tonalità previste per gli esterni e alle dieci degli interni. Il tetto si dispiega lungo un telaio in magnesio/acciaio/alluminio e, grazie al suo peso ridotto, concorre al baricentro basso della vettura. Una traversa integrata in alluminio funge da ulteriore protezione antiribaltamento e il tappetino acustico integrato incrementa il comfort acustico.

AMG GT C Roadster: interni pregiati ed esclusivi

Il design degli interni riprende il linguaggio formale particolare degli esterni: la consolle centrale sale con dinamismo e la posizione di seduta ribassata permette di “inserire” il guidatore alla perfezione nella plancia. Per la prima volta è disponibile il nuovo e luminoso allestimento interno in pelle nappa Exclusive Style in beige latte macchiato, che conferisce alla vettura sportiva aperta ancora più personalità ed esclusività. GT C Roadster I sedili Performance AMG, disponibili a richiesta, offrono un supporto laterale ancora più elevato, grazie alle imbottiture laterali più avvolgenti del piano di seduta e dello schienale. Inoltre, per la prima volta il sedile Performance AMG è disponibile a richiesta con il riscaldamento per la zona della testa Airscarf, utile quando si guida la supercar tedesca con la capote aperta Il frangivento, posto tra i roll-bar, protegge efficacemente dalle correnti d’aria sulla nuca, convogliando i fastidiosi vortici d’aria al di sopra dei passeggeri e riducendo così anche il fruscio aerodinamico. Grazie alla sua realizzazione in policarbonato trasparente si inserisce elegantemente nella silhouette della vettura.

Con la GT C Roadster la gamma AMG comprende sei modelli

Le nuove roadster AMG rendono la driving performance tipica del Marchio di Affalterbach ancora più palpabile. “Grazie ai nostri due modelli roadster la famiglia AMG GT si allarga in modo strategico, acquisendo due affascinanti versioni. Inoltre, con l’AMG GT C Roadster introduciamo una nuova versione nella quale abbiamo riversato moltissimi componenti chiave per la performance, mutuati dalla nostra sportiva di punta, l’AMG GT R. Il risultato è un’esperienza di guida altamente dinamica in un ambito molto esclusivo, abbinata al piacere puro che procura un roadster”, ha dichiarato Tobias Moers, Presidente del Consiglio di Amministrazione di Mercedes-AMG GmbH. Con questi due nuovi roadster AMG la famiglia GT di Mercedes-AMG si compone ora di sei modelli. Anche le due nuove vetture sportive con capote in tessuto presentano gli elementi tecnologici distintivi di AMG, tra i quali, ad esempio, la struttura della carrozzeria leggera e rigida in alluminio, o i motori V8 biturbo, potenti ed efficienti.

Autore: Tommaso Corona

Potrebbe interessarti

id.3 vw

Volkswagen ID.3 1ST edition: prezzo, interni, motore, opinioni

Volkswagen ID.3 1ST edition, la rivoluzione elettrica del Brand, sarà disponibile a partire dal 17 …