mercoledì, 20 settembre 2017 - 9:19
Home / Notizie / Tecnica / Mercedes-AMG GT R porta al debutto nuove tecnologie

Mercedes-AMG GT R porta al debutto nuove tecnologie

Tempo di lettura: 2 minuti

La Mercedes – AMG GT R conferma di essere una supercar di razza dopo aver ricevuto il il primo Leichtbau Award, riconoscimento teutonico per la costruzione leggera, consegnato durante il primo congresso dedicato alla costruzione leggera per l’industria automobilistica organizzato dalle eccellenze tedesche del settore (VDI – Verein Deutscher Ingenieure)

Grazie ad un sapiente mix di materiali adoperato per la realizzazione della carrozzeria, la sportivissima tedesca porta al debutto una combinazione di materiali compositi e tecnologie di lavorazione nuovi ed innovativi, oltre che dei metodi di sviluppo più moderni, mirati a ridurre ulteriormente il peso complessivo ed a ottimizzare le prestazioni a 360°.

Il mix di materiali, orientato alle prestazioni e composto da magnesio, alluminio e carbonio della carrozzeria di AMG GT R, rappresenta l’esempio di come il peso e il funzionamento della Mercedes-AMG GT possano essere significativamente migliorati agendo non solo sulla pura prestazione del motore, bensì sulla struttura della carrozzeria con un’ottimizzazione mirata di componenti chiave quali tetto, parafanghi, parti ammortizzanti, ed elementi di irrigidimento e aerodinamici oltre che grazie all’alloggiamento in carbonio dell’albero di trasmissione.

Grazie a questa dieta a base di elementi speciali, il peso complessivo di Mercedes-AMG GT R è stato ridotto di 12,5 kg rispetto alla vettura base, la GT, ottimizzando al tempo stesso rigidità statica e dinamica oltre che deportanza aerodinamica. Grande importanza è stata data all’impiego delle tecnologie più innovative volte a consentire un uso economico delle strutture in carbonio anche per volumi di produzione elevati.

Il segreto della AMG GT R si nasconde bene

AMG GT R

Una particolarità di Mercedes-AMG GT R è l’alloggiamento in carbonio del tubo dell’albero di trasmissione. Il “torque tube” rende possibile un collegamento molto diretto tra motore e cambio secondo la tipologia costruttiva a transaxle, particolarmente vantaggioso dal punto di vista della dinamica di marcia, e caratterizzato da una straordinaria resistenza alla flessione e rigidità torsionale. Il componente strutturale assicura così una risposta diretta alla richiesta di potenza e contribuisce ad una ripartizione bilanciata del carico del veicolo.

Il torque tube e l’albero di trasmissione (anch’esso carbonio) sono in grado di gestire senza problemi di sorta la coppia di 700 Nm messa a disposizione dal motore della AMG GT R, da 585 CV. Il torque tube non solo assorbe forze e coppie elevate che si creano durante la marcia, ma è anche in grado di resistere a variazioni dinamiche e picchi di carico legati ad uno stile di guida sportivo. Questa innovazione soddisfa anche i requisti più severi in termini di NVH (Noise Vibration Harshness).

Autore: Tommaso Corona

Potrebbe interessarti

Common Rail

Common Rail cos’è e come funziona

Tempo di lettura: 5 minutiIn campo automobilistico, il Common Rail (ovvero in italiano, condotto comune) è un sistema di alimentazione …