mercoledì, 25 aprile 2018 - 14:40
Home / Archivio / Mercedes-Benz: A Pechino il primo stabilimento di motori fuori dai confini tedeschi

L'inaugurazione ufficiale del moderno stabilimento di motori di Pechino, rappresenta per Mercedes-Benz una nuova pietra miliare nell'implementazione della strategia aziendale nel mercato cinese.

Mercedes-Benz: A Pechino il primo stabilimento di motori fuori dai confini tedeschi

Tempo di lettura: 1 minuto.

L’inaugurazione ufficiale del moderno stabilimento di motori di Pechino, rappresenta per Mercedes-Benz una nuova pietra miliare nell’implementazione della strategia aziendale nel mercato cinese.

La fabbrica Beijing Benz Automotive Corporation (BBAC) è il primo stabilimento di motori per automobili nella storia aziendale ad essere costruito al di fuori dei confini della Germania ed è stato realizzato in soli due anni dalla posa della prima pietra nel 2011. “La partnership, ormai decennale, tra Daimler e BAIC ha permesso alla nostra joint venture di produzione BBAC di fare passi da gigante”, ha dichiarato Hubertus Troska, Membro del Board of Management di Daimler China. “Grazie all’investimento di circa 400 milioni di Euro nella produzione locale e nelle tecnologie più moderne, nei prossimi anni potremo soddisfare ancora meglio la domanda dei nostri Clienti cinesi. È un chiaro segno della fiducia da noi riposta in questo mercato per il nostro futuro”.
Il nuovo stabilimento di motori coniuga tecnologie all’avanguardia e processi produttivi all’insegna della massima efficienza ed ecocompatibilità. I 4 e 6 cilindri di produzione cinese verranno impiegati per le vetture ed i van prodotti da BBAC che lasciano le linee della joint venture Fujian Benz Automotive Co. Ltd. (FBAC). La produzione sarà improntata ad assoluta flessibilità, tanto che nella prima fase è prevista una capacità annuale di 250.000 esemplari.
“Ora anche il cuore delle nostre vetture Mercedes-Benz nascerà qui a Pechino potenziando così la nostra strategia di localizzazione a 360°“, osserva Frank Deiss, Presidente e CEO di BBAC. “La nostra produzione soddisfa gli standard e le procedure di qualità riconosciuti a livello internazionale consolidando nel contempo la rete di produzione globale della Stella”.

Autore: Mauro Giacometti

Classe 88. Automotive Engineering. Mi piace la musica, ma… non quella bella, principalmente quella di cattivo gusto e che va di moda per poche settimane. Amo sciare, ma non di fondo: non voglio fare fatica. La mia auto ideale? Leggera, una via di mezzo tra una Clio Rs e una Lotus Elise. Ma turbo! Darei una gamba per possedere una “vecchia gloria” Integrale.

Potrebbe interessarti

Binomio al vertice per DS Virgin Racing nella tappa argentina della Formula E

Tempo di lettura: 2 minuti. Il Team DS Virgin Racing sbarca fiducioso in America del Sud per l’ePrix di Buenos …

something