venerdì, 20 luglio 2018 - 12:59
Home / Notizie / Novità / Mercedes GLC F-CELL al Salone di Francoforte 2017
Mercedes GLC F-Cell

Mercedes GLC F-CELL al Salone di Francoforte 2017

Tempo di lettura: 3 minuti.

Con modelli di preserie della nuova Mercedes GLC F-CELL, al Salone di Francoforte, Mercedes-Benz presenta quest’anno un’altra pietra miliare verso la guida a emissioni zero.

Con la denominazione tecnica EQ Power, l’ultimo modello elettrico della famiglia Mercedes-Benz previsto per la produzione di serie abbinerà, per la prima volta al mondo, l’innovativa tecnologia delle celle a combustibile e la tecnologia delle batterie, dando vita a un ibrido plug-in: oltre che a idrogeno, la variante puramente elettrica dell’amato SUV verrà alimentata anche a corrente.

L’interazione intelligente tra la batteria e le celle a combustibile e la brevità dei rifornimenti renderanno il GLC F-CELL perfetto per compiere lunghi tragitti tutti i giorni. Con 4,4 kg di idrogeno, il modello di preserie genera sufficiente energia per coprire un’autonomia di 437 km in ciclo NEDC. Il guidatore del modello F-CELL può contare, inoltre, su un’autonomia di 49 km in ciclo NEDC grazie alla grande batteria agli ioni di litio. La potenza di 147 kW assicura allo stesso tempo dinamismo e divertimento di guida a emissioni locali zero. Con la presentazione delle vetture di preserie del Mercedes-Benz GLC F-CELL Daimler compie un ulteriore passo importante nell’ambito della strategia aziendale “CASE”.

La tecnologia delle celle a combustibile è parte integrante della strategia di trazione Daimler. Nel marchio di prodotti EQ l’azienda fa confluire tutto il suo know-how in tema di mobilità elettrica intelligente e offre un ampio ventaglio di prodotti, servizi, tecnologie e innovazioni che ruotano intorno alla mobilità elettrica. Di conseguenza EQ è una parte fondamentale della strategia aziendale per la mobilità del futuro, che Daimler riassume sotto il concetto di “CASE”. L’acronimo identifica i settori strategici per il futuro perfezionati dall’azienda in modo sistematico e abbinati tra loro in modo intelligente: collegamento in rete (Connected), guida autonoma (Autonomous), utilizzo flessibile (Shared & Services) e trazioni elettriche (Electric). Entro il 2022 Daimler intende lanciare sul mercato dieci veicoli elettrici a batteria. Il GLC F-CELL rappresenta, quindi, un passo importante.

Per questa novità mondiale e in stretta collaborazione con i partner della rete di competenze Daimler, gli ingegneri Mercedes-Benz hanno sviluppato un sistema di celle a combustibile completamente nuovo. Rispetto alla Classe B F‑CELL, disponibile già dal 2010 (consumo di carburante:0,97 kg H₂/100 km/emissioni di CO₂ combinate: 0 g/km) l’intero sistema di trazione assicura una potenza maggiore del 40% circa. Il sistema delle celle a combustibile è del 30% circa più compatto rispetto a prima, per la prima volta può essere interamente alloggiato nel vano motore e viene montato sui normali punti di aggancio come un motore convenzionale. Inoltre è stato ridotto del 90% l’impiego del platino nella cella a combustibile. In questo modo si risparmiano risorse e si riducono i costi di sistema, senza rinunciare alle prestazioni.

La batteria agli ioni di litio delle vetture di preserie presentate ha una capacità lorda di 13,8 kWh e serve anche come fonte di energia per il motore elettrico. Per la prima volta può essere ricaricata anche dall’esterno mediante tecnologia plug-in. Massima efficienza e massimo comfort sono garantite da un’intelligente strategia di funzionamento, abbinata al sistema delle celle a combustibile e del sistema batterie. Come il motore di propulsione, il potente accumulatore compatto trova posto nella coda del SUV. Mediante il caricatore di bordo da 7,2 kW può essere comodamente ricaricato a una normale presa di corrente domestica, a una wallbox o a una stazione di ricarica pubblica. Sfruttando la completa potenza, la ricarica dura circa 1,5 ore.

Due serbatoi rivestiti in fibra di carbonio e montati nel pianale del veicolo hanno una capienza di circa 4,4 kg di idrogeno. Grazie alla tecnologia dei serbatoi da 700 bar, standardizzata in tutto il mondo, l’idrogeno viene pompato in soli tre minuti. Dal punto di vista della durata, quindi, la procedura del rifornimento è molto simile a quella di una vettura con motore a combustione interna.

Le vetture F-CELL presentate al Salone Internazionale di Francoforte sono alimentate da un motore asincrono con una potenza di 147 kW (200 CV) e una coppia di 350 Nm. Dato che la trazione elettrica non ha bisogno dell’albero cardanico, si viene a creare lo spazio per uno dei due serbatoi di idrogeno; il secondo è montato sotto il divano posteriore.

Autore: Guido Casetta

Laureato in Scienze Politiche, sono cresciuto a pane e automobili. Scrivo per professione, guido per passione!

Potrebbe interessarti

Renault Megane RS Trophy 2018

Renault Megane RS Trophy: più cattiva la versione per gli amanti della pista

Tempo di lettura: 2 minuti. Come se la “normale” Megane RS non fosse già abbastanza appetitosa, Renault porta al debutto …

something