in

Michelin e Porsche insieme nel motorsport dal 1960

Tempo di lettura: 2 minuti

La stagione 2013 di Porsche Carrera Cup Italia sta per prendere il via con il primo appuntamento previsto per il prossimo week-end a Misano. In attesa del semaforo verde vi diamo qualche informazione sul partner più importante dell’evento, Michelin.

L’avvio del legme tra Porsche e Michelin nel motorsport risale al 1960. Quest’anno, Michelin accompagna Porsche nel suo programma Endurance ufficiale. Michelin è fornitore esclusivo di pneumatici per la maggior parte delle competizioni organizzate dal produttore tedesco, come ad esempio la Mobil 1 Porsche Supercup, e dai Porsche Club di tutto il mondo.
La Porsche Mobil 1 Supercup è una serie internazionale organizzata dal 1993, che si disputa su 10 circuiti dedicati anche alla F1. Michelin fornisce pneumatici sviluppati esclusivamente per la nuova Porsche Cup GT3 sulla base del modello 991. Un esperto tecnico Michelin segue Porsche in ogni tappa per consigliare i team e per verificare le performance dei prodotti.
La Porsche Carrera Cup e la Porsche Challenge sono campionati che si svolgono sia a livello regionale (Asia, Scandinavia) sia a livello nazionale (Germania, Francia, Regno Unito, Italia, Giappone). In queste gare corrono le Porsche 911 GT3 Cup dotate di Michelin Cup N2 di dimensioni 25/64×18 (anteriori) e 30/68×18 (posteriori). Questo pneumatico, disponibile dall’inizio del 2013, ha in sé tutto il DNA Michelin legato alle competizioni.

pneumatici-michelin-competition

La collaborazione tra Michelin e Porsche va ben oltre il motorsport in quanto il costruttore francese accompagna anche i Club Porsche nelle loro varie attività, tra cui eventi in pista organizzati a livello Paese e aperti a tutti i modelli del marchio tedesco, per più di 60 squadre ufficiali e circa 120.000 soci nel mondo.

Infine, Michelin è fornitore ufficiale delle Porsche Sport Driving Schools.
Grazie alla sua esperienza e a tutte le vittorie ottenute con Porsche su circuito, Michelin ha potuto sviluppare degli pneumatici stradali specifici per la casa tedesca. Con le loro caratteristiche tecniche, le Porsche sono dei veicoli molto esigenti in termini di equipaggiamento. Le soluzioni tecnologiche sviluppate dal comparto Competizione Michelin e dal Centro di Tecnologia Ricerca e Sviluppo Michelin di Ladoux si ritrovano con successo negli pneumatici stradali, per il principio “Dalla Pista alla Strada”, principio che indica come dalle tecnologie per la competizione si arrivi a trovare il giusto pneumatico di serie, come il Michelin Pilot Sport Cup + (pneumatico ultra-prestazionale nato per la pista ma omologato per l’utilizzo stradale), derivante direttamente dalle gamme Michelin utilizzate in pista.
Il battistrada è asimmetrico, composto da due sculture rigide: un disegno per bagnato all’interno e per asciutto all’esterno. Questa doppia scultura si ispira direttamente alla competizione. Il Michelin Pilot Sport Cup + contiene al suo interno una gomma “Full Silice” al fine di ottimizzare l’aderenza sul bagnato e all’esterno una gomma “Competizione” per una tenuta costante nel tempo. Quest’ultimo punto è infatti fondamentale nelle gare.
La sua struttura gli conferisce delle capacità sportive fuori dal comune. La tecnologia BAZ (una fascia di nylon avvolta a spirale e assemblata a 0° rispetto al senso di rotolamento dello pneumatico) garantisce un’ottima resistenza alle deformazioni in curva per una tenuta di strada ottimizzata alle più alte velocità. Dei cavetti di acciaio ad alta tensione e una fascia in polyamide offrono inoltre una maggiore reattività legata ad un’eccellente precisione.

Guidatore della domenica

Federico Ferrero

Direttore Autoappassionati.it

Dì la tua

Foto di Alessandro Altavilla

Test – Volvo V40 T4 R Design

Land Rover Defender LXV per i 65 anni