giovedì, 18 Aprile 2019 - 18:54
Home / Notizie / Motorsport / Il nome Schumacher torna su una monoposto Ferrari: Mick correrà nei test post Bahrain
Ferrari Driver Academy 2019

Il nome Schumacher torna su una monoposto Ferrari: Mick correrà nei test post Bahrain

Tempo di lettura: 2 minuti.

Mick Schumacher sta contando i giorni, le ore, i minuti. Pochi giri di orologio lo separano dal suo esordio ufficiale su una F1 e non proprio una qualsiasi. Il figlio del grande Michael, da pochi mesi pupillo della Ferrari Driver Academy, entrerà per la prima volta nell’abitacolo di una monoposto martedì prossimo, e la monoposto sarà la SF90.

L’occasione saranno i test post Gran Premio del Bahrain, i primi, in season, della stagione 2019 e dedicati ai rookie o presunti tali. Se da una parte, pare che McLaren abbia scelto un certo Fernando Alonso per saggiare le qualità della MCL34, e proprio rookie Fernando non è, dall’altra Ferrari inizia a scommettere sul futuro.

Molto dipenderà dalle sorti e dagli esiti della stagione in corso ma vedere il nome Schumacher su Mick Schumacher sulla Ferrari che, fino a pochi anni fa, era territorio di suo padre.

Il giorno dopo, invece, il giovane tedesco salirà sull’Alfa Romeo Racing C38, così da prendere confidenza con ben due monoposto in soli due giorni di attività in pista. Se non è un’investitura ufficiale da parte della Ferrari, che all’Alfa Romeo fornisce il motore e non solo quello, poco ci manca.

Su quella Ferrari rosso opaca non rivedremo il casco rosso che ci ha fatto sognare, bensì quello giallo del figliol prodigo. Il nome però, ai lati del poggiatesta, basterebbe per scrivere un bel romanzo…

Mattia Binotto, Team Principal Scuderia Ferrari: “Crediamo fortemente nel valore della Ferrari Driver Academy come programma formativo di alto livello per giovani talenti, e la scelta di avere promosso Charles Leclerc a pilota titolare lo dimostra. Siamo quindi molto contenti di offrire a Mick e Callum la possibilità di prendere contatto con la Formula 1. Mick, che abbiamo accolto a gennaio in FDA, e Callum, con noi dal 2017, sono certamente piloti in crescita e sono convinto che provare la SF90 in un contesto ufficiale come i test del Bahrain e di Barcellona possa essere molto utile in questa fase della loro carriera”.

Mick Schumacher, allievo FDA: “Sono ovviamente molto felice per questa opportunità e vorrei ringraziare Ferrari per aver pensato a me. Non vedo l’ora di godermi questa incredibile esperienza. Per ora però preferisco non pensare al test con Ferrari e Alfa Romeo Racing ma continuare a concentrarmi sul mio debutto F2. Fino a domenica preferisco pensare solo a questo”.

Autore: Tommaso Corona

Potrebbe interessarti

rachele somaschini

Rachele Somaschini protagonista al Rally di Sanremo 2019

Vittoria tra gli equipaggi femminili per la giovane pilota milanese Rachele Somaschini navigata da Chiara …