lunedì, 10 dicembre 2018 - 20:51
Home / Notizie / Novità / Al Salone di Detroit 2018 il restyling di Mini 3 porte, 5 porte e Cabrio
Restyling di Mini

Al Salone di Detroit 2018 il restyling di Mini 3 porte, 5 porte e Cabrio

Tempo di lettura: 2 minuti.

Il restyling di Mini ha debuttato al Salone di Detroit: tre i modelli presentati in anteprima, ovvero la versione della Cooper a 3 porte, a 5 e la Cabrio riviste a circa tre anni dall’introduzione del nuovo modello.

Il restyling della gamma Mini Cooper porta al debutto il nuovo logo, aggiornando allo stesso tempo il look della Mini a tre anni dal lancio del nuovo modello. Importanti novità anche sul fronte degli interni, con il debutto di particolari tecnici relativi al reparto infotainment.

Andiamo per gradi: a livello estetico il restyling di Mini porta con sé novità sul fronte gruppi ottici, ora, a richiesta, con tecnologia Matrix Led mentre è di serie l’indicatore di direzione integrato nell’anello LED esterno. Dietro la fanaleria si fa originale proponendo patriotticamente la trama della Union Jack, un’idea che ben si associa allo spirito dinamico e avanguardista del brand britannico.

Entrano in gamma nuovi cerchi in lega e nuove tinte metallizzate per la carrozzeria, tra le quali Emerald Grey, Starlight Blue e Solaris Orange. Dentro sono nuovi i rivestimenti con nuovi giochi cromatici, ai quali si aggiungono le finiture Colour Lines. Si aggiorna anche il volante e il cambio, non solo a livello estetico. Con la nuova serie Cooper debutta infatti il doppia frizione Steptronic DCT a 7 rapporti per cambiate sempre più veloci, senza dimenticare lo Start&Stop e la funzione Coasting. Di serie c’è poi il sistema audio con schermo a colori da 6,5 pollici che di serie integra porta USB e supporto Bluetooth.

A richiesta c’è poi la piattaforma per la ricarica wireless dello smartphone (sotto il bracciolo centrale) mentre a livello di servizi debuttano Real Time Traffic Information, il Concierge Service e MINI Online. Grazie a Mini Connected App si può invece accedere in remoto alla vettura controllandone diversi parametri oltre ad attivare porte, luci e climatizzatore. Non dimentichiamo poi il programma Mini Your Customized, il quale permette di cucirsi l’auto addosso comodamente online, qui vi spieghiamo come.

Novità sul fronte motorizzazioni

Il restyling della Mini Cooper porta con sé nuovi motori: sulla Mini One First come motore d’ingresso c’è il 1.5 da 75 CV e 160 Nm di coppia in alternativa al 102 CV da 190 Nm. A questa doppia possibilità si affiancano le versioni Cooper 1.5 benzina da 136 CV e la più potente Cooper S con il 2.0 da 192 CV.

Per le versioni Diesel spazio al 1.5 da 95 CV della One D, passando per il 1.5 da 116 CV della Cooper D e infine il 2.0 da 170 CV della Cooper SD, con quest’ultima che porta in dote un innovativo sistema di sovralimentazione a doppio stadio.

« 1 di 2 »

Autore: Tommaso Corona

Potrebbe interessarti

720S Spider

McLaren presenta la nuova 720S Spider: la rivale della Ferrari 488 Pista Spider è tra noi

Già la McLaren 720S ha, in tutto e per tutto, sorpreso gli appassionati con le …