domenica, 22 luglio 2018 - 14:42
Home / Archivio / Modena: Nissan Skipass & “Innovation That Excites”
Autoappassionati

Modena: Nissan Skipass & “Innovation That Excites”

Tempo di lettura: 2 minuti.

Con la stagione sciistica alle porte la voglia di sport invernali e, per così dire, estremi cresce sempre di più. A soddisfare un pochino le nostre voglie ci pensa Nissan con il suo ormai celebre evento Nissan Skipass.

Modena ospiterà, dal 31 ottobre al 3 novembre, l’evento dedicato al turismo della montagna e agli sport invernali, giunto ormai alla ventesima edizione. Un evento con l’idea di trasferire il mondo della montagna in città, ed in questo è in perfetta sintonia con la filosofia dei crossover Nissan.

Non a caso, sarà proprio il crossover compatto Juke ad animare Nissan Skipass, sia nella versione trendy “m2o” sia nella versione sportiva “Nismo”. Nella serata di sabato 2 novembre il pubblico giunto a Modena sarà coinvolto in un party di musica e divertimento merito del Nissan Juke in veste “m2o” e potrà assistere all’evoluzioni in drifting di Tonio Liuzzi a bordo del Nissan Juke in veste “Nismo”. Si potrà inoltre, per la prima volta in Italia, visitare il Nismo Lab, il training centre per la formazione degli atleti Nismo e che si avvale delle più avanzate strumentazioni per la misurazione delle prestazioni.

Madrina dell’evento sarà la nuova Nissan Note. Come tutti gli sport invernali anche la nuova Note ha fatto il pieno di tecnologia portando ai vertici il livello di sicurezza tra le compatte. Il pubblico del Nissan Skipass potrà cimentarsi con una perfetta manovra di parcheggio, a bordo della nuova Note, pur avendo tutti i vetri dell’auto oscurati. Merito della nuova tecnologia “Around View Monitor” (AVM) che, riproducendo sullo schermo del navigatore – attraverso quattro telecamere – l’immagine della vettura vista dall’alto e di tutto lo spazio che la circonda a 360°, consente di manovrarla anche “al buio” in totale sicurezza.

La nuova Nissan Note fa proprio indigestione di tecnologie sulla sicurezza, vantando tra i suoi dispositivi il “Safety Shield” (letteralmente Scudo di Sicurezza). Grazie alla sola telecamera posteriore dell’AVM, infatti, situata sul portellone e dotata anche di funzione autopulente, lo spazio retrostante viene monitorato per attivare i tre diversi dispositivi che caratterizzano il “Safety Shield”:

Blind Sport Warning: segnala la presenza di eventuali veicoli nei punti d’ombra, su entrambi i lati di Note.

Lane Departure Warning: segnala eventuali deviazioni dell’auto rispetto alla corsia di marcia. Grazie a un software avanzato, il sistema è in grado di riconoscere anche la segnaletica orizzontale poco visibile e di capire se l’allontanamento dalla mezzeria è involontario. Inoltre, il sistema intelligente si adatta a diversi stili di guida regolando automaticamente la sensibilità sulle strade rurali.

Moving Object Detenction: controlla l’avvicinamento di pedoni o veicoli durante le manovre in retromarcia.

Autore: Matteo Di Lallo

Potrebbe interessarti

Binomio al vertice per DS Virgin Racing nella tappa argentina della Formula E

Tempo di lettura: 2 minuti. Il Team DS Virgin Racing sbarca fiducioso in America del Sud per l’ePrix di Buenos …

something