in

Il motore e-Power di Nissan è pronto al debutto su nuova Qashqai

Tempo di lettura: 3 minuti

Molto atteso è il debutto del nuovo motore e-Power, un’esclusiva sulla quale Nissan lavora ormai da diversi anni. Già in commercio in Giappone dal 2017, Nissan è pronto per portarlo al debutto anche in Europa e spetterà a nuova Qashqai, ora disponibile solo con motorizzazioni mild hybrid, portarlo al debutto. 

Non c’è una data ufficiale ma Nissan assicura che entro l’estate entrerà a listino la nuova motorizzazione e-Power. Ne abbiamo già parlato su queste pagine ma, per chi ancora non ne fosse a conoscenza, si tratta di un motore 100% elettrico che muove le ruote e che viene alimentato da un motore termico. Elettrico senza ricarica alla spina, questo è il nuovo Nissan e-Power. 

La potenza è di 190 CV e la coppia di 330 Nm, valori tipici di un elettrico con la classica spinta brillante fin dalle prime battute. Come detto, non è il motore benzina (un tre cilindri benzina 1.5 da 158 CV) a dare la trazione, bensì quest’ultimo serve solo ed esclusivamente a bruciare carburante così da creare energia per il motore elettrico. Il sistema non prevede ricarica alla spina e per fare il pieno di energia basta riempire il serbatoio di benzina presso un esercente tradizionale.

Tecnicamente, l’energia prodotta dalla combustione va all’inverter e da questo può essere trasmessa alla batteria, al motore elettrico o a entrambi. In nessun caso la potenza termica viene trasmessa direttamente alle ruote. Tutto è regolato da una sofisticata unità di controllo che ottimizzata i flussi di energia sulla base di una serie di parametri, tra cui lo stato di carica della batteria, le condizioni di guida e la richiesta di forza motrice, e massimizza il tempo in cui il motore termico rimane spento.

Viaggiando a bassa velocità, l’energia prodotta dal motore termico va in parte al motore elettrico e in parte alla batteria e quando quest’ultima è completamente carica, il motore termico si spegne e la macchina procede mossa esclusivamente dalla carica della batteria. Al contrario, in caso di forte accelerazione o viaggiando ad alta velocità, l’energia necessaria al motore elettrico arriva sia dal motore termico che dalla batteria.

Ricapitolando, di seguito abbiamo riassunto i principali fattori che determinano l’efficienza di e-Power:

Le ruote della vettura sono mosse esclusivamente dal motore elettrico, pertanto il motore termico che produce energia può funzionare in un range ottimale di numero di giri, minimizzando consumi ed emissioni di CO2. Questa condizione ha un impatto positivo anche sulle emissioni acustiche e quindi sulla silenziosità e il comfort a bordo.

Il motore termico vanta rendimenti molto elevati grazie a una sofisticata tecnologia che permette di avere un rapporto di compressione variabile, regolato automaticamente in funzione della richiesta di forza motrice.

In contesti urbani, dove frequenti ripartenze e frenate facilitano la rigenerazione dell’energia, il sistema tende a mantenere il motore termico più spesso spento, con un numero di accensioni circa il 65% in meno rispetto a un sistema ibrido tradizionale.

Nissan e-Power sfrutta la tecnologia del rapporto di compressione variabile 

Attraverso un manovellismo aggiuntivo collegato all’albero motore, il sistema può aumentare o diminuire la corsa del pistone senza soluzione di continuità. Un’unità di controllo rileva le condizioni di guida del veicolo e l’azione sul pedale dell’acceleratore, selezionando automaticamente e istantaneamente il rapporto di compressione più adatto in un range tra 14:1 e 8:1, ottimizzando il rendimento e quindi prestazioni ed efficienza.

Non più one-pedal, bensì e-Pedal Step

Resa famosa, fin dalla prima Leaf, come guida a un pedale (o One-Pedal), questo concetto si evolve sposando la tecnologia e-Pedal Step. Il principio è sempre lo stesso, si accelera e frena usando solo il pedale dell’acceleratore. Con l’arrivo dell’e-Power si potrà attivare tramite la pressione di un pulsante in quelle situazioni come il traffico cittadino di frequenti soste e ripartenze, così come si potrà disattivare in situazioni più scorrevoli, con meno traffico. 

Nissan Qashqai è pronta ad accogliere il nuovo e-Power dall’estate. Ultimi, ma non ultimi, i dati relativi a consumi (5,3 l/100 km) ed emissioni (119 g/km CO2). 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Loading…

    0

    Helbiz rinnova la flotta di monopattini torinesi: ora sono ancora più sicuri

    Basso e Granai debuttano sul podio a bordo della Hyundai i20 N Rally2 al Ciocco