in

WowWow

Motore mild hybrid 1.5 Jeep e-Hybrid: come funziona, CV, consumi, ibrido

Jeep e Hybrid compass e renegade
Tempo di lettura: 5 minuti

Abbiamo già avuto modo di conoscere la tecnologia 4xe di Jeep: il marchio può vantare la leadership nel 2021 del mercato italiano “alla spina”, ossia quello che comprende elettriche pure e Plug-In Hybrid, con una quota dell’11,2% tra tutti i modelli xEV.

Dopo il successo dei modelli 4xe, prosegue la strategia del marchio verso lo sviluppo di una mobilità sempre più sostenibile con il lancio delle nuove versioni con motore Mild Hybrid, denominate Jeep e-Hybrid, di Compass e Renegade che si aggiungono all’offerta 4xe Plug-In Hybrid. Con l’introduzione dei nuovi modelli e-Hybrid, infatti, il marchio Jeep compie un altro passo nel processo di elettrificazione e conferma il proprio impegno verso un futuro orientato alla mobilità sostenibile e al rafforzamento della visione “Zero emissioni, 100% libertà”.

1.5 Jeep e-Hybrid: l’ibrido, ma in versione 48V

I nuovi modelli segnano il debutto di un sistema ibrido avanzato. Un Mild Hybrid per la potenza ridotta e la “bassa” tensione di 48V, con funzioni quasi da Full Hybrid come la marcia in solo elettrico a bassa velocità. Cuore del sistema il un nuovo motore 4 cilindri 1,5 litri turbo benzina, della famiglia GSE, Global Small Engine, prodotto a Termoli, in Molise, che eroga 130 CV e 240 Nm di coppia massima, unito a un nuovo cambio automatico a doppia frizione 7HDT300 a 7 velocità.

Il sistema di propulsione include un motore elettrico integrato da 48 volt da 15 kW (20 CV) che eroga 55 Nm di coppia, equivalente a 135 Nm a livello di ingresso del cambio, per via di un rapporto di trasmissione fisso 2,45:1, che può trasmettere moto alle ruote anche quando il motore a combustione interna è spento.

Le nuove versioni offrono fino al 15 per cento di consumo ed emissioni di CO2 in meno rispetto ai precedenti modelli a benzina. Grazie alla nuova tecnologia ibrida, i modelli Jeep Renegade e Compass e-Hybrid rappresentano una nuova alternativa nel segmento delle due ruote motrici. I clienti possono mantenere intatte le loro abitudini di guida, godendo al contempo di un’autentica esperienza di guida ibrida, con la propulsione completamente elettrica disponibile all’avvio, quando si viaggia a basse velocità, alla velocità di crociera e nelle manovre di parcheggio.

e-Hybrid, progettato per la prestazione ibrida, solo 2WD

Il nuovo propulsore turbo a 4 cilindri è stato progettato per adattarsi al meglio all’applicazione ibrida e ottimizzare l’efficienza termodinamica e quindi il consumo di carburante. Tra le sue peculiarità, spiccano il funzionamento secondo il ciclo Miller, l’elevato rapporto di compressione (12,5:1), la nuova testata con camera di combustione compatta, doppio variatore di fase e condotti di aspirazione specifici ad alta turbolenza.

È inedito anche il sistema d’iniezione diretta ad alta pressione, che raggiunge 350 bar. Le nuove Jeep e-Hybrid hanno una potenza massima di 130 CV a 5.500 giri/min e 240 Nm a 1.500 giri/min e sfruttano due unità elettriche: una a cinghia collegata all’alternatore Bsg (acronimo di belt starter generator) a 48 volt e un’altra, integrata nel cambio, in grado di erogare 20 CV e 55 Nm. La trazione è solo sulle ruote anteriori, per incrementare al massimo l’efficineza e poi perchè se vogliamo l’integrale Jeep propone le versioni Plug-in 4xe.

Il nuovo propulsore della Jeep può sfruttare l’unità elettrica presente nel sette rapporti a doppia frizione (7HDT300) per muovere la vettura anche quando il quattro cilindri di 1.469 cm3 è spento. Non varia il volume dell’abitatolo o del vano bagagli, per far spazio alla batteria (di capacità non dichiarata) aumenta leggermente il peso per via della complicazione dell’ibrido e dei due motori elettrici.

Il sistema frenante delle nuove Jeep e-Hybrid prevede l’Intelligent Brake System per ottimizzare la funzionalità ‘autorecharge’ grazie alla frenata rigenerativa mista che massimizza in fase di decelerazione il recupero dell’energia cinetica a vantaggio dell’efficienza.

EV Features e EV capabilities: l’evoluzione dell’esperienza di guida

Grazie a questa tecnologia, i nuovi modelli e-Hybrid assicurano un’esperienza di guida versatile e rilassante, con numerose funzionalità denominate “EV Features”, tra cui:

  • Silent Start rende possibile l’avviamento e la partenza del veicolo senza l’accensione del motore a benzina, sfruttando la modalità “EV”;
  • Energy Recovery recupera l’energia che altrimenti andrebbe sprecata mentre la vettura decelera (e-Coasting) e in fase di frenata (Regenerative Braking);
  • Boost & Load point shift grazie all’”e-Boosting” è possibile incrementare la coppia alle ruote con il motore elettrico che supporta il propulsore a benzina; inoltre calibrando la coppia (motrice o frenante) erogata dal motore elettrico, è possibile ottimizzare il punto di funzionamento del propulsore a benzina;
  • Electric Drive consente al veicolo la marcia utilizzando il motore elettrico mentre il propulsore a benzina è spento.

In particolare, sono numerose le situazioni di guida in cui le nuove Jeep Renegade e Compass e-Hybrid possono sfruttare la sola propulsione elettrica (quindi procedere con il motore a benzina spento), grazie alle numerose “EV capabilities” che comprendono:

  • e-Creeping fornisce lo spunto con la velocità del veicolo che può variare tra 0 km/h e quella equivalente al minimo del motore a benzina in prima marcia oppure in retromarcia;
  • e-Launch permette al veicolo di partire con il solo ausilio del motore elettrico;
  • e-Queueing consente di spostarsi nel traffico congestionato seguendo un flusso “stop&go”;
  • e-Parking semplifica le manovre di parcheggio rendendole pratiche e silenziose sia col pedale dell’acceleratore rilasciato, sia in fase di spunto o quando si utilizza il sistema di parcheggio automatico come un pedale dell’acceleratore virtuale.

Le EV capabilities sono disponibili nei limiti dello stato di carica della batteria e della richiesta di potenza.

Serie speciale “Upland” per la e-Hybrid: un impegno concreto verso la sostenibilità

L’edizione speciale “Upland” è stata creata per enfatizzare l’attenzione del marchio Jeep per l’ambiente e il suo impegno per la sostenibilità. Caratterizzata da dettagli estetici unici e dall’uso di materiali sostenibili e vernici e finiture ecologiche, questo nuovo modello in edizione speciale sarà disponibile anche sui modelli Renegade e Compass 4xe Plug-in-Hybrid.

La serie speciale “Upland” sarà subito riconoscibile grazie alla nuova ed esclusiva livrea “Matter Azure” che “vestirà” come un abito le due vetture in abbinamento al tetto nero two-tone e a cerchi in lega da 17” (Renegade) e da 18” (Compass), in perfetta sintonia con i temi della sostenibilità e del green. Completano lo stile unico degli esterni, nuove finiture color bronzo MetaKrome, che caratterizzano la griglia frontale inferiore, l’inserto sulla fascia frontale inferiore, i coprimozzo dei cerchi ed i badge ‘Jeep’, ‘Compass’ e ‘Renegade’.

Nell’abitacolo, la serie speciale “Upland” prevede un ampio uso di materiali riciclati, che caratterizzano l’headliner, i tappetini con un nuovo design dedicato e gli esclusivi sedili SEAQUAL realizzati con plastica riciclata prelevata dall’oceano, e che sfoggiano inconfondibili cuciture a contrasto, il logo Jeep sugli schienali anteriori e un inserto in vinile organico nella parte superiore.

Su Renegade, anche alcune mostrine e componenti in plastica nere dell’abitacolo sono derivati da materiali riciclati, e sono state realizzati utilizzando le plastiche dei proiettori. Su Compass, sia i pannelli porta che la plancia sono avvolti nello stesso materiale derivato da plastiche riciclate, mentre una finitura MetaKrome bronzo, realizzata con vernici ecologiche, migliora l’intero profilo della plancia.

Le Jeep e-Hybrid sono dotate di avanzati sistemi e contenuti tecnologici e di sicurezza. La tecnologia e-Hybrid prevede diverse modalità di funzionamento (EV features e capabilities) che assicurano ai guidatori una completa esperienza di guida ibrida. Le EV features sono accessibili dalla schermata iniziale del touchscreen del sistema Uconnect, e visualizzabili attraverso le Hybrid Pages. Adattamenti al cluster del quadro strumenti e al display della radio permettono di monitorare tutti i parametri del sistema ibrido e per un controllo completo dell’esperienza di guida ibrida.

La dotazione tecnologica comprende il sistema Uconnect NAV da 8,4 pollici e 10,1 pollici (solo su Compass) con touchscreen, integrazione smartphone con Apple CarPlay e Android Auto per la connettività di bordo (come il monitoraggio dei parametri della vettura dallo smartphone tramite l’app MY Uconnect).

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Loading…

    0
    Nuova Alfa Romeo Duetto

    Nuova Alfa Romeo Duetto: si può sognare, ma prima ci sono i SUV [RENDER]

    LeaysisGO!

    Il car sharing LeasysGO! ora incluso con CarCloud e Be Free EVO