in

MTA, l’azienda di Codogno crea componenti per le ibride ed elettriche di FCA

Fiat 500 elettrica
Tempo di lettura: 2 minuti

Codogno, luogo salito agli onori della cronaca qualche mese a causa del Coronavirus, oggi torna a essere menzionata grazie a un’eccellenza italiana per lo sviluppo e la produzione di un’ampia gamma di prodotti elettrici ed elettronici, la MTA, che ha rinnovato l’ultradecennale collaborazione con FCA.

MTA, infatti, sviluppa diversi componenti per le nuove Fiat Panda e Fiat 500 con tecnologia Mild Hybrid, e per l’iconica Fiat 500 Full Electric.

Fiat Panda e Fiat 500 Mild Hybrid adottano, accanto al motore a benzina, un motogeneratore in grado di recuperare energia nelle fasi di decelerazione e frenata e di immagazzinarla in un’apposita batteria ausiliaria, per poi rilasciarla in accelerazione.

Per il sistema ibrido di Fiat Panda e Fiat 500 Mild Hybrid, MTA ha sviluppato uno specifico nodo di derivazione a 3 vie, dotato di coperchio. Il nodo è avvitato sotto il pianale della vettura, all’esterno del veicolo e, grazie alla presenza di guarnizioni in silicone, è a tenuta stagna, con grado di protezione IP69K. Collegato tramite un perno filettato direttamente alla batteria ausiliaria (che si trova all’interno dell’abitacolo), esso alimenta il motore elettrico e il sistema di ricarica attraverso 2 cavi in uscita.

Per la Fiat 500 Full Electric, MTA ha sviluppato alcuni prodotti elettrici per la distribuzione dell’energia dalla batteria ad acido libero e la protezione di alcune utenze. Si tratta di una centralina vano motore, denominata FRB, di un’unità relé RB e di un modulo portafusibili 20 MiniVal. Le tre unità sono contenute in un supporto plastico realizzato espressamente per questo progetto, dotato di coperchio con chiusura a scatto che evita l’uso di attrezzi.

Completa la fornitura a Fiat 500 Full Electric la collaudata centralina batteria di MTA, denominata CBA, nella nuova versione Strong; è dotata di staffa in metallo, sistema di serraggio rapido a leva e di 4 fusibili, 2 MidiVal (30 A e 70 A) e 2 MegaVal (150 A e 200 A), sempre di produzione MTA.

Attualmente MTA è in grado di realizzare prodotti per tutte le architetture elettriche oggi impiegate dai Costruttori, dalle tradizionali a 12 V, passando per le diverse ibridazioni, fino ad arrivare ai sistemi ad alta tensione.

Pilota professionista

Guido Casetta

Laureato in Scienze Politiche, sono cresciuto a pane e automobili. Scrivo per professione, guido per passione!

Dì la tua

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Loading…

    0
    mirko dall agnola direttore suzuki auto

    Mirko Dall’Agnola nominato nuovo Direttore di Divisione Auto Suzuki Italia

    Video Tiziano Ferro

    Tiziano Ferro – E ti vengo a cercare. La Mustang protagonista del VIDEO