martedì, 18 dicembre 2018 - 22:43
Home / Notizie / Attualità / Nasce il servizio cancellamulte.com, a favore degli automobilisti contro le multe ingiuste
multe

Nasce il servizio cancellamulte.com, a favore degli automobilisti contro le multe ingiuste

Tempo di lettura: 1 minuto.

Multe ingiuste, soprattutto salate, sono la vera croce degli automobilisti. Da pochi giorni è nato un sito web che abbiamo il piacere di sponsorizzare. Si chiama cancellamulte.com e vuole fornire un servizio serio e affidabile per tutelarsi contro le multe, almeno quando sono ingiustificate.

Bastano pochi click e, grazie al supporto di professionisti del settore, preparare i ricorsi per avere indietro gli euro spesi diventerà un gioco da ragazzi. Basti pensare che l’Italia è uno dei paesi in cui si fanno più multe al mondo, e i motivi, è ben noto, sono spesso ben lontani dalla vera infrazione che mette in pericolo persone o cose.

Negli ultimi 5 anni le sanzioni sono cresciute del 987% e se buona parte della colpa va attribuita alle amministrazioni comunali in cerca di multe facili, tante altrettante volte, scusate il gioco di parole, le multe vengono emesse con errori facilmente riscontrabili e passibili di ricorso.

Nasce così Cancellamulte.com, uno strumento adatto per contestare la multa con un procedimento veloce e intuitivo. Accedendo a www.cancellamulte.com e cliccando sulla casella FAI RICORSO! l’utente potrà scegliere la città nella quale è stato multato (al momento il servizio è attivo per la città di Milano e sarà disponibile prossimamente nelle aree di Roma e Napoli, si aggiungeranno poi altre città in seguito), potrà accedere ad un format online che prevede: un pagamento sicuro e il caricamento dei propri dati e di eventuali documenti.

Ed infine potrà ricevere il ricorso personalizzato ed efficace (i primi esperimenti danno un 93% di successi garantiti). Per chi ha voglia di leggerlo, cancellamulte.com mette a disposizione un e-book che contiene i 101 motivi legali che giustificazione la cancellazione della propria multa. Automobilisti siete avvertiti, meglio prendere il toro per le corna.

Autore: Tommaso Corona

Potrebbe interessarti

Ferrari 488 Pista

Ferrari 488 Pista: prima gli inglesi, poi i francesi

La Ferrari 488 Pista si sta affermando, e chi avrebbe mai detto il contrario, come …