lunedì, 23 luglio 2018 - 10:02
Home / Notizie / Attualità / Multe in aumento con il super autovelox
Super autovelox

Multe in aumento con il super autovelox

Tempo di lettura: 2 minuti.

Debutterà nella Capitale il nuovo autovelox che in molti hanno già ribattezzato, eufemisticamente, Super Autovelox.

Vera e propria croce degli automobilisti, gli autovelox stanno diventando strumenti sempre più sofisticati. Riuscire a farla franca tra ricorsi e giudici di pace sta diventando sempre più difficile, ecco perché dal Ministero hanno deciso di rincarare la dose. A partire da gennaio il super autovelox, al debutto sulle strade capitoline, verrà dotato di una telecamera in grado di filmare i veicoli fino a una distanza di 1,2 chilometri.

Quante volte, a poche decine di metri dall’impianto, si è soliti pensare di averla fatta franca e si spinge sul gas pensando di averla fatta franca? Bene, levatevelo dalla testa: la “gittata” del nuovo rilevatore supererà il chilometro e, come se non bastasse, verranno rilevati anche gli automobilisti impegnati in una telefonata e la presenza delle cinture di sicurezza allacciate, questi due aspetti ovviamente rilevati solo in prossimità del rilevatore.

Tempi duri per gli appassionati di velocità con il super autovelox

Ok la passione, ma i dati parlano chiaro: ancora oggi troppe persone pensano di poter guidare le loro autovetture senza limiti, almeno in autostrada e sulle provinciali. Questo si traduce molto spesso in tragici incidenti, alla ricerca di quella velocità buona per riempire il cuore ma poco utile alla sopravvivenza e alla salvaguardia degli altri automobilisti troppo spesso vittime inconsapevoli di un errore sottovalutato.

Si prospetta quindi, e qui si svela l’arcano, un aumento delle entrate fiscali nelle casse dei comuni a causa delle multe che proporzionalmente aumenteranno con l’aumentare della diffusione del nuovo autovelox, o telelaser come lo chiamano alcuni. Sarà anche più complesso fare reclamo: Trucam, questo il nome del nuovo nemico degli automobilisti, rileverà l’infrazione e la salverà con tanto di immagini accurate e dati sul proprio hard disk. Un’ulteriore prova contro il quale sarà difficile far valere le proprie, si spera ponderate, ragioni.

Autore: Tommaso Corona

Potrebbe interessarti

Ultima uscita pubblica di Sergio Marchionne

Marchionne, il 26 giugno l’ultima uscita pubblica [VIDEO]

Tempo di lettura: 1 minuto. Il video dell’ ultima uscita pubblica di Sergio Marchionne, ormai ex AD del gruppo FCA, …

something