lunedì, 23 aprile 2018 - 7:30
Home / Notizie / Motorsport / NASCAR Whelen Euro Series: T-engineering schiera Amaduzzi

NASCAR Whelen Euro Series: T-engineering schiera Amaduzzi

Tempo di lettura: 2 minuti.

Il Team T-Engineering torna nella NASCAR Whelen Euro Series, e lo fa in grande stile con la squadra diretta da Massimo di Lonardo che ha raggiunto un accordo con l’ottimo pilota NASCAR Davide Amaduzzi.


Il bolognese affiancherà il pilota Open Renzo Calcinati sulla Chevrolet #68 Dogcooker/Biancko sui circuiti di Tours, Monza e Le Mans, andando a formare il primo equipaggio interamente italiano del campionato europeo della NASCAR.
L’appuntamento di Tours, in programma per il fine settimana del 6-7 luglio, si preannuncia particolarmente intrigante in virtù del circuito su cui si correrrà: uno short-track da 600 metri con due curve piatte e due con un angolo di banking di 9 gradi.
“Sono molto soddisfatto. Avere Davide nel nostro team è motivo di grande orgoglio.” ha spiegato Massimo Di Lonardo. “Siamo pronti ad affrontare l’ovale di Tours con decisione e sono particolarmente felice, da italiano, di poter schierare un equipaggio interamente italiano. Sono sicuro che la grande esperienza e la grinta di Davide saranno un grande valore aggiunto per tutto il week-end”.
Il pilota italiano, fresco di debutto nella K&N Pro Series West a Sonoma dopo diverse gare su ovale nella NASCAR Whelen All American Series, non si pone obiettivi particolari per Tours e sottolinea l’atmosfera positiva che ha portato a questa nuova avventura.
“Devo ringraziare Massimo Di Lonardo per l’opportunità che mi ha offerto. Sono felicissimo di continuare la mia esperienza in NASCAR anche nel vecchio continente per fare parte di due eventi storici come la gara di Tours, sul primo short-track con banking della serie, e quella di Monza, la prima della NASCAR in Italia.” ha detto Amaduzzi.”Proverò la vettura per la prima volta nelle libere del venerdì, per cui non so cosa mi aspetterà e non voglio fare previsioni, anche perché Tours, con due curve piatte e due sopraelevate, è un ovale atipico,ma ho delle sensazioni molto positive e sono contento dell’accordo che abbiamo raggiunto”.
Il fine settimana francese vedrà anche l’esordio su ovale di Renzo Calcinati, che affronterà per la prima volta nella Divisione Open una modalità di gara tipicamente americana.
“Quella di Tours sarà la mia prima volta su un ovale, ma credo che con il prezioso apporto di Davide potremo trovare rapidamente il setup ideale e abbreviare i tempi di apprendimento” ha detto Calcinati. “Ci presentiamo rafforzati e decisi a fare del nostro meglio da qui alla fine della stagione!”
Il conto alla rovescia è iniziato e tutto il team T-Engineering è pronto ad affrontare le insidie del Tours Speedway!

Autore: Guido Casetta

Laureato in Scienze Politiche, sono cresciuto a pane e automobili. Scrivo per professione, guido per passione!

Potrebbe interessarti

Ricciardo

Ricciardo in Ferrari al posto di Raikkonen?

Tempo di lettura: 3 minuti. Con l’avvicinarsi della stagione calda inizia puntualmente la silly season, termine inglese che i media …

something